È la Giornata della Donna e noi chiediamo parità di orgasmi

Ci sono molti ambiti e molti settori in cui la disuguaglianza tra uomini e donne, nell’anno domini 2022, si fa ancora sentire. E uno di questi, uno che a noi sta particolarmente a cuore, è proprio quello del piacere.

In un rapporto eterosessuale, le probabilità che la donna raggiunga l’orgasmo tramite la sola penetrazione sono molto più basse rispetto a quelle del suo compagno. Il centro del piacere, per la maggior parte delle donne, è infatti il clitoride, un organo che difficilmente viene stimolato durante un rapporto penetrativo.

La donna inoltre ha tempi di reazione decisamente più lunghi rispetto a quelli dell’uomo mentre sono notoriamente questi ultimi a determinare la durata di un rapporto sessuale.

Ma, come si dice, volere è potere e non c’è disuglianza che non si possa colmare se entrambe le parti ‘vogliono’. 😉

Le nostre dritte per raggiungere la parità nel piacere

Che tu sia una donna che, finalmente, non si rassegna a dire ‘sarà per un’altra volta’, o un uomo che vuole compiacere la sua compagna, eccoti alcune dritte per far sì che la parità sotto le lenzuola diventi finalmente una realtà.

Accarezzati

L’autoerotismo è il modo migliore per conoscere il tuo corpo e imparare i gesti e le fantasie che ti portano al massimo. Una volta che l’orgasmo diventerà il risultato scontato delle tue sessioni in solitaria, noterai due cose:

  1. Ti sarà molto più facile guidare il tuo compagno alla ricerca del tuo climax;
  2. Sarai molto meno disposta a rinunciarvi quando sarai in coppia;

Quindi, come diceva il grande Socrate: conosci te stessa. E fallo attraverso l’amor proprio.

Lei viene prima

È il titolo di un delizioso libro di Ian Kerner che parla proprio di questo, del gap dell’orgasmo e di come colmarlo. Un modo semplice semplice per assicurarsi che anche lei possa dire di aver avuto un orgasmo al termine di un incontro a due? Farglielo avere per prima. E se questo non è possibile durante il rapporto, per i motivi che abbiamo elencato sopra e che spesso sfuggono al nostro controllo, allora è opportuno farglielo avere prima che il rapporto cominci. Che sia con la masturbazione, il sesso orale o l’uso di un sex toy, assicurarsi che lei abbia avuto un orgasmo prima di cominciare un rapporto penetrativo non solo è un ottimo modo per garantire parità nel piacere, ma anche per aumentare esponenzialmente le prababilità che quell’orgasmo si verifichi anche durante il rapporto. È la magia dell’amore: più piacere c’è, più piacere si produce.

Il sesso orale

Non è per tutti.  C’è chi non ama riceverlo e chi non ama praticarlo. Ma se non rientrate in queste categorie, potrebbe essere il modo più infallibile per farle avere un orgasmo. Prima, durante o dopo un rapporto penetrativo. O anche prima, durante e dopo, se volete.

Perché… indovinato!, la lingua va a stimolare proprio quella parte così speciale dell’anatomia femminile che troppo spesso viene trascurata durante un rapporto penetrativo, ovvero il clitoride. Ed il piacere si fa decisamente più raggiungibile.

La fantasia

Spesso, soprattutto quando si è in coppia, magari da tempo, succede che il sesso diventi un atto meccanico e ripetitivo, un fenomeno esclusivamente fisico che finisce per perdere tutta la sua carica erotica.

Ma il piacere si nutre di erotismo e l’erotismo si nutre di fantasie. Condire un rapporto penetrativo di parole, fantasie, immagini, può essere un modo per favorire il piacere della donna.

Il sex toy

Ci sono sex toy per tutte le esigenze e tutti i gusti. Ci sono sex toy che aiutano le donne che non hanno mai avuto un orgasmo a provarne uno. I succhia clitoride, per esempio, o i vibratori rabbit che stimolano contemporaneamente dentro e fuori. Grazie alla loro azione instancabile, alla silhouette sapiente, grazie al fatto che possono essere usati in solitaria, senza ansia da prestazione e paura di figuracce, sono, per molte donne, gli alleati migliori per provare quel primo orgasmo, spesso così elusivo.

Ci sono poi due categorie di sex toy per la coppia da usare proprio durante il rapporto: quelli che indossa lei e quelli che indossa lui. Gli anelli per il pene, ad esempio, sono esattamente quello che il nome lascia intuire: anelli che vengono indossati dall’uomo intorno al pene e che offrono a lui più resistenza e a lei extra stimolazione proprio sul clitoride.

E infine ci sono i sex toy indossabili: li inserisce lei nella vagina, mentre una parte rimane all’esterno e va a stimolare il clitoride. Sono ideali per quelle coppie che vogliono rendere il contatto durante l’amore ancora più intenso e che cercano la possibilità di una stimolazione extra sul clitoride.

I saldi di LELO

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, LELO ti offre saldi fino al 30% sui sex toy per lei, per aiutarti a colmare il divario del piacere e a portare la parità ovunque ci sia disuguaglianza, anche sotto le lenzuola!

APPROFITTANE QUI