Guida all'uso dell'anello per il pene

La tua guida all’utilizzo dell’anello fallico

Un po’ come le palline della geisha, un po’ come i dildo, l’anello fallico risale al Big Bang di quello che è un universo in continua espansione, ovvero quello degli oggetti per il piacere. 

Ma non pensare che l’umile anello fallico, con la sua forma preistorica e la sua efficienza basica, sia in qualche modo un oggetto di serie B. Al contrario, la sua semplicità lo rende uno degli alleati più speciali del piacere maschile mentre, nella sua forma più evoluta, diventa un prezioso catalizzatore anche del godimento femminile. Pertanto l’anello fallico è, a ben ragione, considerato un sex toy per la coppia

Siamo riusciti a incuriosirti e vuoi sapere tutto quello che c’è da sapere? Non ti resta che continuare a leggere!

Che cos’è un anello fallico?

Conosciuto anche come anello per il pene o, ampiamente, con il suo nome inglese ‘cock ring’, l’anello fallico è esattamente quello che il suo nome lascia intuire: un anello che si utilizza attorno al pene, o ai testicoli o a entrambi.

Molto usati nel caso di disfunzioni erettili e di eiaculazione precoce, gli anelli fallici sono piacevolissimi in qualsiasi situazione, non solo in ambito medico.

Possono avere molte forme e sono realizzati nei più vari materiali, dal silicone alla plastica e persino il metallo.

Come funziona un anello fallico?

Gli anelli che vengono indossati intorno al pene esercitano un’azione delicatamente costrittiva che, rallentando il deflusso del sangue dal pene eccitato, rende l’erezione più potente e più duratura. 

Non solo, gli uomini che lo usano riportano sensazioni più intense (proprio perché il pene risulta più turgido) e orgasmi più lunghi.

A cosa serve l’anello fallico?

I benefici degli anelli fallici per gli uomini

Per gli uomini che li indossano, i benefici degli anelli fallici sono i seguenti:

  • Più sensazioni: il pene è più duro, e le sensazioni sono più intense per orgasmi migliori
  • Più durata: gli uomini che indossano gli anelli fallici sostengono di durare di più durante il rapporto. E di avere orgasmi più lunghi.
  • Extra stimolazione: gli anelli fallici vibranti aggiungono alla sensazione della stretta anche l’extra stimolazione della vibrazione. E questo può portare ad orgasmi più intensi.
  • Più sicurezza in se stessi: quando l’erezione è più dura, il pene appare più grande e si riesce ad avere un rapporto più duraturo, ci si sente più sicuri e più soddisfatti della propria esperienza sessuale

I benefici degli anelli fallici per le donne

Nonostante gli anelli fallici siano indossati dagli uomini, questo non significa che non ci siano grandi vantaggi anche per le donne. Anzi, questo è uno dei motivi per cui gli uomini li indossano e per cui sono considerati un sex toy per la coppia. Ecco dunque tutti i vantaggi per lei quando lui indossa un anello per il pene:

  • Maggiore stimolazione: quando il pene è più turgido, è più facile che raggiunga tutti i punti cruciali del piacere femminile.
  • Stimolazione clitoridea: gli anelli fallici vibranti sono ideali per la stimolazione del clitoride, rendendo molto più facile per la donna raggiungere l’orgasmo durante il rapporto
  • Maggiore durata: in media, ci vogliono 5 minuti per un uomo per provare un orgasmo e 14 per una donna. Gli anelli fallici aiutano l’uomo a durare di più e, nello stesso tempo, accelerano i tempi della donna grazie all’extra stimolazione sul clitoride, dunque garantiscono più possibilità di piacere alla donna durante il rapporto.

I diversi tipi di anelli fallici

Ci sono diversi tipi di anelli fallici tra cui scegliere. Diciamo che per ogni gusto, c’è un anello adatto.

Gli anelli regolabili

Forse non i migliori dal punto di vista estetico, gli anelli regolabili sono indubbiamente la scelta ideale per chi non ha mai provato un anello fallico poiché permettono di sperimentare con vari gradi di costrizione e sono estremamente facili da togliere.

Possono avere la forma di un laccio (e quindi basta allargarli a sufficienza per toglierli), o possono essere aperti e, come uno di quei braccialetti di cuoio, avere varie opzioni di chiusura. In questo caso per toglierli basta slacciarli. 

Proprio perché sono allargabili quanto vuoi, si possono indossare attorno al pene o ai testicoli.

Gli anelli in silicone

Un’altra opzione ottima per i principianti sono gli anelli in silicone. Estremamente igienici, super facili da indossare, gli anelli in silicone sono in genere adatti alla maggior parte degli uomini poiché sono estremamente elastici. E, per lo stesso motivo, sono super facili anche da togliere. 

Si possono trovare di mille forme e dimensioni, e a volte si presentano in pacchi con diverse misure. 

Anche questo tipo di anelli si possono in genere indossare sia attorno al pene che attorno ai testicoli, dipende sempre da quanto si possono allargare.

Alcuni modelli si presentano come due anelli attaccati: uno più piccolo, che è quello che va attorno al pene, e uno più largo, che andrà intorno allo scroto.

Gli anelli fallici vibranti

Gli anelli vibranti, come TOR 2, sono la scelta migliore per la coppia perché possono aumentare il piacere di entrambi. Sono spesso realizzati in silicone e sono facili da usare anche per i principianti.

Insieme alla piacevole sensazione della stretta, gli anelli vibranti offrono extra stimolazione sia al partner che riceve (sia esso uomo o donna), che al partner che lo indossa.

Gli anelli rigidi

Realizzati con materiali rigidi, in genere plastica o acciaio, l’utilizzo di questi anelli è riservato agli utenti più esperti poiché, evidentemente, sono i più difficili da rimuovere se qualcosa va storto. 

Inoltre, con questo tipo di anelli è fondamentale scegliere la misura giusta. Che deve essere tale da costringere delicatamente il pene in erezione ma senza esagerare per evitare che si creino danni permanenti.

Gli anelli multifunzione

In questa categoria rientrano sia gli anelli in silicone doppi (ovvero quelli con un anello per il pene e uno per lo scroto), sia quelli che comprendono anche un plug per la stimolazione anale. 

Questi ultimi modelli, in genere, presentano un plug anale collegato all’anello per lo scroto e sono l’ideale per chi ama la stimolazione anale e per quanti vogliono esaltare le proprie sensazioni al momento dell’orgasmo.

La sicurezza nell’utilizzo degli anelli fallici

Come per tutti i sex toy, vanno rispettate alcune semplici regole per un utilizzo sicuro degli anelli fallici. Ti elenchiamo le più importanti ma, per qualsiasi altro dubbio, non esitare a rivolgerti al tuo medico di fiducia, soprattutto se soffri di patologie particolari.

Scegli l’anello giusto per il tuo grado di esperienza

La scelta dell’anello giusto parte dal tuo grado di esperienza. Se è la prima volta che lo usi, scegli un modello di silicone molto morbido o un anello regolabile, due modelli che ti permettono di familiarizzare con le sensazioni senza alcun rischio. Scegli inoltre marche di cui ti fidi e, se non ne hai una di fiducia, noi ovviamente ti consigliamo LELO, ma qualsiasi produttore che utilizzi silicone di grado medico o materiali altrettanto sicuri per il corpo va bene. L’importante è non lesinare sul costo. Quando si tratta dei tuoi genitali, non è il momento di guardare al prezzo. Peraltro, esistono semplici anelli in silicone sicuro per il corpo a prezzi super ragionevoli. Quindi, per prima cosa, fai attenzione al materiale e alla serietà del produttore. 

Scegli la misura giusta

Se hai già una buona esperienza con gli anelli in silicone e hai deciso di voler provare un anello rigido, la scelta della misura è fondamentale. L’anello deve costringere dolcemente il pene in erezione, e qui la parola chiave è ‘dolcemente’. La scelta di un anello troppo stretto può comportarti una spiacevolissima visita al pronto soccorso nella migliore delle ipotesi e danni permanenti al pene nella peggiore. Non esitare a contattare direttamente il produttore per ulteriori delucidazioni prima di utilizzarlo.

Usalo per un tempo adeguato

Anche se la maggior parte degli uomini utilizza gli anelli fallici per ‘durare di più’, esiste un limite che è bene non superare. Medici e produttori raccomandano di non usare gli anelli fallici per più di 20/30 minuti di seguito. Quindi ricordati di sfilarlo subito dopo il rapporto (evita, per esempio, di addormentarti con l’anello ancora addosso) e, se il rapporto dura da più di 30 minuti, fermati e toglilo. La salute del tuo pene è decisamente più importante di un rapporto sessuale, per quanto piacevole e travolgente esso possa essere.

Non usarlo insieme a medicinali

Se hai scelto di provare un anello perché non sei soddisfatto della tua erezione, potresti essere tentato di usarlo insieme ad altri farmaci per il trattamento della disfunzione erettile. Ebbene, non lo fare. I rischi sono, come sopra, quelli di una spiacevolissima visita all’ospedale o, (molto) peggio ancora, danni permamenti. Consulta il tuo medico e segui il suo consiglio su quale metodo è più opportuno usare nel tuo caso specifico.

Indossa il preservativo

L’utilizzo di un anello fallico non deve essere assolutamente un motivo per non usare il preservativo. L’utilizzo dell’uno non esclude l’altro e anzi, c’è chi trova che l’anello fallico contribuisca ad un uso ancora più sicuro del preservativo poiché aiuta a tenerlo a posto.

Interrompi l’uso se le sensazioni sono spiacevoli

Se noti che il tuo pene è freddo, se cambia colore o se provi una sensazione di intorpidimento o, semplicemente, dolore occorre togliere immediatamente l’anello fallico e dare tempo al tuo pene di tornare alla normalità. Se l’anello non si sfila, aiutati con del lubrificante e, se non riesci a toglierlo da solo, rivolgiti tempestivamente al pronto soccorso. Meglio affrontare il rischio di provare un po’ di imbarazzo che quello di avere danni permanenti al tuo pene. 

E ora che ci siamo tolti un po’ di dubbi, andiamo alla parte più divertente.

Anello fallico: come si usa – una guida step by step

Sei pronto a provare un orgasmo travolgente con l’aiuto di un anello fallico? Ecco una rapida guida passo passo per te.

Per prima cosa: depilati

Come ben sanno le donne che, per convinzione o per convenzione sociale sono più degli uomini afflitte dalla routine della depilazione, la sensazione di strapparsi i peli non è delle più piacevoli. Quando poi questi peli ricoprono una delle zone più delicate del corpo, come il pube, la spiacevolezza aumenta esponenzialmente. Quindi, a meno che il dolore non sia parte di quello che ti dà piacere, il nostro vivo consiglio è di dedicare un po’ di attenzione depilatoria alle tue parti intime prima di indossare un anello fallico.

Accorcia il più possibile i peli pubici, con una forbice o un rasoio, per ridurre il rischio che rimangano incastrati nell’anello. Quando questo è fatto in plastica o metallo la situazione può essere abbastanza sotto controllo ma, se l’anello è in silicone, sta sicuro che non ci sarà pelo che sfuggirà alla sua presa. 

Se poi hai intenzione di usare l’anello anche intorno allo scroto, ti consigliamo addirittura una depilazione totale. Peraltro, una volta superato lo shock iniziale, scoprirai che le sensazioni sono molto esaltate dall’avere la pelle glabra e liscia in zone così sensibili.

Secondo passo: lubrificati

Il lubrificante non va riservato solo ai toy usati per la penetrazione. Il lubrificante rende tutto più bello! Prima di usare un anello fallico, applicane una piccola quantità all’interno dell’anello e poi lascialo scivolare comodamente sul tuo pene.

Ricordati però, se usi un anello di silicone, di scegliere un lubrificante a base d’acqua (o a base oleosa) per non danneggiare il rivestimento in silicone.

Se però insieme all’anello usi anche un preservativo, scegli un lubrificante a base acquosa, perché quelli a base oleosa aumentano il rischio di rottura del preservativo

Passo n.3: come si indossa l’anello fallico

Ricorda che è molto più semplice indossare l’anello quando il pene non è ancora interamente eretto. In questo modo avrai più agio per sistemarlo come preferisci perché ci sarà più spazio di movimento. Se invece usi un anello rigido, sarà meglio indossarlo quando il pene è completamente flaccido. 

Trovare il ‘punto giusto’ è adesso il tuo prossimo step. Per i principianti, la scelta migliore sarà posizionare l’anello alla base del pene: è il posto più facile da raggiungere e quello dal quale è più facile estrarlo se qualcosa non dovesse andare secondo i piani. Man mano che ti familiarizzi con l’utilizzo dell’anello, puoi scegliere di infilarlo alla base del pene e dello scroto per intensificare notevolmente le sensazioni. Quando disponi l’anello fallico oltre i testicoli, procedi lentamente e con delicatezza. Allarga l’anello fallico il più possibile e fai passare ciascun testicolo attraverso l’anello separatamente, per assicurarti un’esperienza indolore.

Passo n.4: sperimenta con le vibrazioni 

Anche se il funzionamento dell’anello fallico è piuttosto intuitivo, imparare ad usarne uno lo è un po’ di meno. Quindi mettiti comodo e leggi lo spiegone.

Se usi un anello fallico per giocare in solitudine, il tuo piacere sarà esaltato dall’utilizzo di un anello vibrante e, in questo caso, prova a girare l’anello in modo che la testa vibrante sia… a testa in giù. La sollecitazione sarà diretta ai tuoi testicoli, aggiungendo sensazioni extra a una zona già molto sensibile, mentre l’anello continua a stringerti l’asta per un piacere ancora più intenso.

Quando lo usi insieme a una partner, ha senso invece posizionarlo in modo che la parte vibrante vada a stimolare il clitoride della tua compagna. Ma anche usarlo durante un rapporto anale può essere estremamente eccitante. 

Gioca con le varie modalità di vibrazione per trovare quella perfetta per te e per la tua partner e non avere paura di girarlo durante l’uso per rendere la situazione ancora più piccante.

Passo n. 5: trove le posizioni migliori

Se lo usi in solitudine, le posizioni in cui usi l’anello fallico non hanno molta importanza. Trova quello che ti risulta più comodo, distenditi e rilassati.

Ma se invece usi l’anello insieme ad una partner, c’è molto di più da esplorare. Prova diverse posizioni per trovare quella che vi regala più piacere. E ricorda che i tuoi gusti possono cambiare, letteralmente, dall’oggi al domani. Ecco un po’ di posizioni da cui trarre ispirazione. 

Il missionario

Un grande classico che regala sempre gioie. Questa posizione è l’ideale per ottimizzare l’uso di un anello vibrante sia per te che per la partner. Indossa l’anello in modo che la parte vibrante sia di fronte alla tua partner. In questo modo, durante il rapporto, il suo clitoride riceverà quell’extra stimolazione che potrebbe fare la differenza e aiutarla ad avere un orgasmo mentre siete uniti.

L’amazzone

Ancora più efficace è l’azione dell’anello fallico in questa posizione, perché la donna, trovandosi in una posizione dominante, può decidere a proprio piacimento come e quanto farsi stimolare dall’azione dell’anello.

Il loto

Siediti nella posizione del loto (con le gambe incrociate davanti a te), indossando l’anello fallico. La tua partner siede nella stessa posizione, ma circondandoti i fianchi con le gambe. Anche in questo caso, sarà il clitoride di lei a godere dell’extra stimolazione dell’anello fallico. E, come nel caso dell’amazzone, anche qui è la donna che può decidere come e quanto sfruttarla, un particolare che certamente aumenta le sue possibilità di godimento. 

Questa posizione è anche nota per essere una delle più romantiche, con i partner posti uno di fronte all’altro, in una situazione sensualissima e intima al tempo stesso.

Doggy style

In questa posizione, sia che la tua partner sia un uomo che una donna, vale la pena posizionare l’anello ‘a testa in giù’. In questo modo ci sono buone probabilità che vada a stimolare le sue zone erogene, sia durante un rapporto vaginale che anale. 

Passo n. 6: provalo con il sesso orale

Sei un appassionato di fellatio (e chi non lo è)? Prova sensazioni ancora più travolgenti combinando anello fallico e sesso orale. Indossa TOR 2 e accendilo con la tua modalità preferita, poi chiedi al/la tuo/a partner di stimolarti con la bocca. E, quando avrai raggiunto sensazioni molto piacevoli, gira l’anello in modo che la parte vibrante vada a sistemarsi tra l’asta del pene e lo scroto. 

Vuoi proprio esagerare? Chiedi al/la tuo/a partner di raggiungerti, con un dito o con un toy, sulla prostata. Provare per credere.

Le domande più comuni

Ecco alcune delle domande più comuni che ci arrivano da chi vuole usare gli anelli fallici. 

Posso usare l’anello fallico quando indosso il preservativo?

Non solo puoi, ma devi, ovviamente, se ti trovi con un/a partner occasionale. Cerca informazioni più dettagliate sulla confezione dei preservativi, ma in genere l’anello va infilato dopo aver indossato il preservativo. Anche in questo caso, come sempre, l’utilizzo del lubrificante renderà l’inserimento dell’anello molto più semplice.

L’anello fallico è sicuro?

Quando scegli un anello fallico della misura giusta per te, costruito con i materiali adatti (ad esempio, non porosi e non tossici) e lo usi per il tempo raccomandato, l’anello fallico è sicuro come qualsiasi altro sex toy. 

Ricordati di leggere sempre le istruzioni del produttore prima dell’uso. 

Cosa si prova ad usare un anello fallico?

Come sempre, le sensazioni che si provano durante l’utilizzo di un anello fallico variano grandemente da persona a persona e da momento a momento. Per gli uomini che lo utilizzano, la sensazione è molto simile a quella di una presa abbastanza stretta. E, ovviamente, costante. 

L’intensità della stretta dipende dal tipo di anello che scegli: anelli più spessi provvedono una sensazione più diffusa, mentre anelli più sottili offrono sensazioni più localizzate. 

Grazie alla maggiore concentrazione di sangue nel pene, questo risulterà più duro e più sensibile. 

Quanto alle donne il cui partner indossa un anello fallico, le sensazioni possono ovviamente cambiare ma in genere, poiché il pene è più turgido e prestante, le sensazioni sono più intense. Anche il contatto, sempre per questo, risulta più deciso.

Come pulire l’anello fallico?

Anche se l’anello fallico non viene inserito nel corpo durante il sesso, va comunque pulito rigorosamente dopo ogni utilizzo. Puoi usare un detergente specifico per sex toy o sapone neutro e acqua calda.

Se poi il tuo anello fallico è TOR 2, per mantenerlo al meglio, conservalo nella custodia di raso inclusa nella confezione, al riparo da luce e fonti di calore. Evita inoltre di tenerlo a contatto con altri oggetti, soprattutto dello stesso materiale

Per quanto tempo posso indossare un anello fallico?

Come indicato dai produttori di anelli fallici e dalla Società Italiana di Andrologia, l’anello per il pene va indossato per un periodo di tempo che non superi i 30 minuti. 

Evita quindi di addormentarti con addosso l’anello e, soprattutto, rimuovilo al primo sintomo di fastidio. L’anello serve a esaltare le sensazioni e il suo utilizzo dovrebbe essere piacevole. Se così non è, meglio cambiare modello o scegliere un altro sex toy.

Qual è il miglior anello per il pene per i principianti?

Scegliere l’anello fallico giusto per la prima volta può sembrare un’impresa scoraggiante, per via dei molti fattori da prendere in considerazione. Il miglior anello fallico per principianti è l’anello regolabile e quello in silicone, perché è elastico e non costringe così tanto come la plastica o il metallo. È più semplice indossarlo e, soprattutto, rimuoverlo.

Gli anelli per il pene in silicone sono straordinari inoltre perché si presentano in molti modelli, puoi spaziare da quelli più semplici a quelli vibranti che aggiungeranno ulteriori sensazioni al rapporto.

Come scegliere la misura di un anello fallico?

La maggior parte degli anelli in silicone si presenta in una misura abbastanza grande per accogliere peni di diverse dimensioni. Gli anelli di silicone, inoltre, sono generalmente estremamente elastici, quindi anche se non sei sicuro della misura scelta, ci sono ottime probabilità che ti andrà bene. Altrimenti, puoi optare per confezioni che contengono più anelli di diverse dimensioni.

Ma, quando si tratta di anelli rigidi, di plastica o metallo, scegliere la misura giusta diventa decisamente più importante. Per misurare le tue dimensioni, la cosa migliore è scegliere un nastro che potrai avvolgere intorno al pene eretto, nella parte in cui l’anello si andrà a sistemare, ovvero, in genere, alla base. In questo modo saprai qual è la circonferenza del tuo pene e potrai scegliere un anello delle dimensioni appropriate. 

Adesso che sei informato su come usare un anello fallico in tutta sicurezza, cosa aspetti a provarne uno e poi farci sapere come è andata?

OFFERTE LAMPO: FINO AL 40% DI SCONTO + 1 SEX TOY GRATIS

X