Il parere degli inesperti: la prima volta che abbiamo usato ODEN 2

Abbiamo chiesto a Carla e Fabio di raccontarci come è stata la loro prima volta con ODEN 2, l’anello fallico di LELO che si presenta in due misure. Ecco quello che ci hanno scritto.

Saremo candidi e lo ammetteremo subito: non abbiamo alcuna esperienza con gli anelli fallici. Carla è una appassionata di LELO, ma ha solo oggetti per lei (SONA, LILY 2, GIGI), Fabio non è un fan dei sex toy (‘è il meno che si può dire’ commenta Carla), la sola idea di infilarsi qualcosa in luoghi che la natura ha deputato ad altri scopi lo fa inorridire, e funziona benissimo da solo quindi non vede perché dovrebbe aiutarsi ad essere più prestante con un oggetto estraneo.

‘Ho provato a fargli cambiare idea, a fargli capire che i toy non si usano per sopperire a una mancanza ma per arricchire una presenza, ma poi ho lasciato perdere. Alla fine la sessualità è una sfera così privata che ognuno deve scegliere per sé. Però mi ha fatto molto piacere che accettasse di fare questa prova con ODEN 2.’ Confida Carla.

Flavio conferma: ‘Non mi disturba affatto l’idea che Carla usi oggetti erotici su di sé, anche perché è una cosa che ha sempre fatto, fin da prima di conoscermi. Mi eccita vederla mentre lo fa e gli oggetti erotici fanno spesso parte dei nostri giochi intimi, ma per quanto mi riguarda la cosa non mi interessa. Però sì, indubbiamente, il fatto di averla vista con un sex toy in molte occasioni ha reso l’idea di provare ODEN 2 meno strana, non so se l’avrei fatto con un’altra compagna.’

Masturbazione e oggetti erotici: come farlo con un sex toy

CONTINUA A LEGGERE

Abbiamo ricevuto l’oggetto in una bella confezione e la prima cosa che ci ha stupito è la sua forma, che insomma per definirlo ‘anello’ ci vuole un po’ di fantasia. Abbiamo letto attentamente le istruzioni, perché uno dei plus di ODEN 2 è che non solo è dotato di telecomando (come tutti gli oggetti per la coppia dovrebbero essere), ma questo telecomando ha una funzione che fa cambiare la velocità anche solo muovendolo. Abbiamo passato un po’ di tempo a giocare con l’oggetto e il telecomando finché non abbiam capito che:

  1. Puoi usare il telecomando normalmente, ovvero cambiare velocità semplicemente premendo i pulsanti
  2. Puoi usare questo modo Sense Motion e a quel punto basta muovere il telecomando e anche l’oggetto si muoverà allo stesso modo.

Insomma, non particolarmente intuitivo, ma una volta capito ovviamente è semplice.

Un’altra cosa che ci ha lasciati perplessi è che l’oggetto ti arriva corredato di due anelli, che puoi svitare e sostituire l’uno con l’altro. Immagino dipenda dalle famose dimensioni dell’uomo, però ecco capire a priori qual è la dimensione giusta per te non è, ancora una volta, particolarmente intuitivo.

‘Non mi sono mai considerato un super dotato, per cui siamo partiti con l’anello più piccolo, ma al momento di infilarlo Carla ha svitato tutto in fretta e furia e scelto l’altro.’

Il primo tentativo è stato un po’ un disastro. Primo perché appunto c’è stato l’inconveniente del cambio dell’anello che ha spezzato un po’ il momento (Carla è dovuta andare a recuperare la scatola dentro il cassetto e sono passati minuti preziosi), poi perché forse Fabio era un po’ nervoso e non si è lasciato andare.

‘Non riuscivo a dimenticarmi di avere questa cosa vibrante attaccata a una delle parti più preziose del mio corpo. Mi sentivo costretto e le vibrazioni mi infastidivano, mi sembrava quasi che volessero impormi un ritmo che non era mio. Quando anche Carla si è aggiunta, il tutto è stato troppo e mi sono detto ‘ma perché? Siamo così belli da soli, perché aggiungere questo corpo estraneo alla nostra intimità?’. Ho spento il telecomando, tolto l’oggetto e mi sono sentito sollevato. Come quando da piccolo toglievo l’apparecchio per i denti.’

I migliori sex toys per il sesso in pubblico

CONTINUA A LEGGERE

‘Sinceramente non mi aspettavo niente di diverso da Fabio, per questo non mi sono lasciata scoraggiare. Ho assecondato la sua scelta, abbiamo concluso facendo l’amore come al solito, ho lavato ODEN 2 e l’ho messo via. Ma non mi sono assolutamente scordata di lui. Ho lasciato passare qualche giorno, poi una sera abbiamo iniziato a fare petting e io mi sono alzata con la scusa di andare in bagno, ma in realtà sono andata a prendere ODEN 2 dal cassetto. Fabio ha subito iniziato a protestare, ma gli ho chiuso la bocca con un bacio. Ho iniziato a usare ODEN 2 su di me, che nel frattempo mi ero documentata e ho visto che molte donne lo usano anche da sole, proprio perché ha quella forma a metà tra un anello fallico e un vibratore. Fabio, come al solito, si eccita molto quando mi vede usare gli oggetti. L’ho spostato su di lui e gli ho fatto sentire le vibrazioni nella zona dell’inguine: all’inizio gli facevano quasi il solletico, ma poi ha iniziato ad apprezzare. A quel punto era decisamente pronto e ho fatto scivolare l’oggetto sul suo pene. L’ho spento prima di farlo, per essere più libera nei movimenti e per trasmettergli delle sensazioni meno strane. Poi, quando ho pensato che fosse ben posizionato, l’ho riacceso. Nel frattempo continuavo ad accarezzarlo e poco dopo mi sono unita a Fabio.’

‘La seconda volta è stato come usare un oggetto completamente diverso. È stato tutto merito di Carla che mi ha fatto abituare poco a poco alle sensazioni. Fatto sta che ho trovato le vibrazioni molto eccitanti e quando me l’ha infilato non ho avuto quella sensazione di costrizione della prima volta.  O meglio, l’ho avuta, ma questa volta risultava molto piacevole. Quando ho visto le espressioni di piacere di Carla, francamente mi sono eccitato così tanto che mi sono anche dimenticato di avere quell’aggeggio attorno al pene. Voglio dire, avrei potuto avere un’intera collezione di sex toy, ma non me ne sarei accorto!’

Mile High Club – Racconto erotico

CONTINUA A LEGGERE

Cosa ne pensa lei

Ho sempre usato i sex toy in solitaria, magari davanti al partner, ma sempre e solo su di me. Ricevere una stimolazione extra mentre fai l’amore è super eccitante. E c’è anche il fatto che stai condividendo un’esperienza un po’ diversa dal solito con il tuo lui a stimolarti ulteriormente. Fabio è un uomo giovane, normalmente dotato, è bellissimo fare l’amore con lui au naturel. Farlo con ODEN 2 è semplicemente un po’ diverso, magari più strano e divertente e ovviamente la stimolazione extra sul clitoride è molto benvenuta, soprattutto quando ti avvicini al momento culminante.

ANELLO_ODEN 2

Cosa ne pensa lui

ODEN 2 non mi ha fatto cambiare idea sui sex toy, continuo a pensare che non siano una cosa per me. Ma mi è piaciuto molto vedere l’eccitazione di Carla mentre lo facevamo e anche tutto l’impegno che ha messo prima per farmelo apprezzare. Se mi proporrà di usarlo ancora non mi tirerò indietro, mi sono fatto l’idea che le sensazioni cambino ogni volta (e migliorino man mano che impari ad usarlo) e sono curioso di vedere dove ci potrà portare.

Il parere dell’inesperta: la prima volta che ho usato le palline vaginali LELO Beads

CONTINUA A LEGGERE

P.s. Questo oggetto non è più disponibile sul sito di LELO, ma pensiamo che l’esperienza di Carla e Fabio sia interessante a prescindere. 🙂