10 ragioni che spiegano perché cediamo al richiamo del sesso

Così come mangiamo quando abbiamo fame, ridiamo quando siamo divertiti e urliamo se proviamo dolore, allo stesso modo una pulsione istintiva ci spinge a fare l’amore. Ma siamo sicuri che sia proprio così? Conosciamo davvero tutti i motivi per cui rispondiamo al richiamo della carne?

Lo psicologo americano Todd B. Kashdan ha individuato 10 occasioni in cui facciamo l’amore e no, non sempre hanno a che fare con… l’amore.

1. Per piacere

Senza dubbio. Fare l’amore è innanzitutto fonte di estasi senza fine, nonché il modo più diretto per produrre e mettere in circolo gli ormoni del piacere.

E anche se ci sono scienziati che sostengono che il piacere sensuale altro non sia che un’emanazione del nostro istinto riproduttivo, questo non impedisce che il piacere in sé sia un motivo sufficiente per giustificare un rapporto sessuale, come ricorda il dott. Kashdan.

2. Per alleviare le tensioni

Se sei tesa, nervosa o stressata, fare l’amore è la soluzione più piacevole ai tuoi problemi. Gli ormoni del piacere agiscono infatti come un antidepressivo.

Il mal di testa ti tormenta? Basta un bell’orgasmo a guarirti!

3. Per semplice desiderio fisico

Quando incroci il sosia di Jamie Dornan  o la bionda prosperosa del secondo piano, la tua attrazione per il bello e il desiderabile si tramuta facilmente in desiderio di fare l’amore. È normale. Ecco perché, quando vuoi rimorchiare, cerchi di renderti il più attraente possibile.

4. Per il piacere dell’esperienza

Può sembrare strano, ma sembra che il genere umano abbia un appetito insaziabile di conoscenza e il desiderio di migliorare le proprie competenze che lo spingerebbero ad avere rapporti a intervalli regolari al solo scopo di migliorare le proprie conoscenze in materia.

Quando sei attratta da un partner sessuale che ti sembra saperne a pacchi, è la tua sete di conoscenza che parla, è lei a risvegliare il tuo desiderio sessuale.

5. Per rinforzare la tua posizione sociale

Non è particolarmente lusinghiero, ma a volte facciamo l’amore con qualcuno semplicemente perché siamo alla ricerca di conferme. E così ti porti a letto persone desiderabili solo per farti notare. Dimostrare che sei uno/a che conta.

6. Per vendetta

Altra motivazione ben lontana dalla passionalità, meno dalle ragioni del cuore.
Lui ti ha tradita e tu ti lanci tra le braccia del primo venuto semplicemente per ripicca? Il tuo capo ti ha licenziato per coprire la sue mancanze e tu ti porti a letto sua moglie?

Se non ti è capitato direttamente, sicuramente conosci qualcuno che ha fatto sesso per vendetta. Per fortuna il sesso si fa anche per fare la pace.

7. Per amore

E finalmente un po’ di romanticismo. Perché sì, quando ci sia ama con tutto il cuore e tutta l’anima ci si vuole amare anche con tutto il corpo! Il modo migliore per trasformare i nostri sentimenti in azione.

8. Per migliorare la fiducia in noi stessi

Gli incontri sessuali sono anche un modo per aumentare la propria sicurezza. Sia per il potere benefico degli ormoni, che per la sensazione di benessere che avere una vita piena ed equilibrata ci regala.

Quindi a volte si fa l’amore anche semplicemente per stare meglio con se stessi.

9. Per obbligo

Sì, capita anche questo. E anche se fare l’amore è una delle cose più desiderabili che esistano, ci sono dei momenti in cui lo facciamo solo perché dobbiamo. Per soddisfare il nostro partner, per obblighi matrimoniali troppo spesso trascurati, per aumentare le possibilità di concepire.

10. Per assicurarsi una discendenza

Tendiamo a dimenticarcene, ma fare l’amore è (prima di tutto?) uno dei metodi più infallibili per assicurarsi una progenie.

Sì, il sesso si fa anche per fare bambini!

L’amore senza misura

Ok, se anche il motivo che ci ha spinto nel letto di lui (o di lei) non è dei più nobili o dei più romantici, se anche ci ritroviamo sotto le lenzuola, in compagnia, per scaricare la tensione o dimenticare qualcuno, per guarire una ferita o infliggerla, non dimentichiamoci che fare l’amore è fonte di innumerevoli benefici.

Niente ci vieta quindi di trasformare quel primo impulso negativo in un meraviglioso risultato, per noi e per il nostro partner.