L’amore profondo in cinque posizioni

È ormai universalmente riconosciuto che la maggior parte delle donne raggiunge l’orgasmo grazie alla stimolazione del clitoride che è un organo che più lo conosci, più ti stupisce. E che, pur trovandosi in una posizione scomoda per essere stimolato durante l’amore, ha però il vantaggio di essere lì, sotto gli occhi di tutti, facile da raggiungere e accarezzare (con le mani, con la bocca, con un sex toy…).

Eppure non è di questo che ti vogliamo parlare oggi. Perché esistono anche donne che godono grazie alla penetrazione profonda. Che si tratti di un piacere che nasce dalla stimolazione del punto A, ovvero una zona posta in fondo al canale vaginale prima della cervice uterina, o di quella del deep spot, la parte posta dietro la cervice uterina (due zone erogene sulla cui esistenza, come del resto su quella del punto G, la comunità scientifica è molto discorde) ecco alcune posizioni che portano lui in profondità e alle quali puoi ricorrere anche quando lo fai con un uomo dotato di un pene piccolo.

Salto ad ostacoli

LELO_VOLONTE_Salto a ostacoli

L’abbiamo chiamata così perché la posizione della donna con la gamba sollevata ricorda un po’ quella di quando salti un ostacolo (cosa che, siamo sicuri, fai tutti i giorni). Solo che invece di avere sotto di te un ostacolo, hai lui.
La posizione è estremamente stimolante non solo perché la donna ha una gamba completamente sollevata, ma anche perché l’uomo può fare leva sulle ginocchia per spingersi più in profondità.
Non è adatta a chi non è dotato di particolare flessibilità e a incontri in cui l’uomo è decisamente più in carne della donna. Ha inoltre lo svantaggio di non poter essere portata avanti troppo a lungo.

La pecorina modificata

LELO_VOLONTE_La pecorina modificata

La posizione più sexy di tutto il Kamasutra (e con il nome forse più brutto) la conosci, ne siamo sicuri, a memoria. Ma che ne dici di quando lui ti spinge con la testa sul materasso, facendo sì, di conseguenza, che tu sollevi ancora di più i fianchi?
Un’altra posizione che si presta a una stimolazione molto profonda.

La ypsilon

LELO_VOLONTE_La ypsilon

Così chiamata (da noi) per la forma che le gambe della donna in genere assumono. Tu sei sdraiata sulla schiena, lui ti solleva le gambe e si spinge dentro di te restando in ginocchio. Una posizione molto piacevole non solo perché lui riesce ad arrivare in profondità, ma anche perché quando stringi le gambe gli offri un ingresso più ristretto che stimola te e lui.

La tartaruga

LELO_VOLONTE_La tartaruga

Formate una testuggine umana in cui entrambi rivolgete le spalle all’esterno. Lui ti solleva le gambe, te le allarga, te le spinge verso il petto. Tu non devi far altro che accoglierlo nel tuo profondo. Che è proprio quello che vuoi fare.

La spaccata

LELO_VOLONTE_La spaccata

Tu sei ancora sdraiata sulla schiena, lui è ancora in ginocchio. Lui ti divarica le gambe ma invece di portarle verso il tuo petto e allungarsi su di te, rimane in una posizione di controllo. Questa posizione offre una penetrazione leggermente meno profonda, ma un angolo decisamente diverso che potrebbe raggiungerti in zone molto erogene. E ti lascia il clitoride letteralmente a portata di mano.

Un caveat

Come ti abbiamo anticipato, ci sono molto riserve sull’esistenza di questi ‘punti’ del piacere o meglio, sulla loro potenzialità erogena. Eppure molte donne riferiscono di provare sensazioni molto piacevoli e orgasmi molto intensi. Non dimenticare però che sia l’A-spot che il deep spot si trovano pericolosamente vicini alla cervice uterina e che la maggior parte delle donne non prova nessun piacere quando questa viene urtata.
Quindi è bene procedere con una certa delicatezza, soprattutto all’inizio. Come sempre, del resto.