LELO_VOLONTE_La prima volta con TIANI 3

Il parere dell’inesperta: la prima volta che abbiamo usato TIANI 3

Una recensione un po’ lunga ma molto interessante di TIANI 3 di LELO, il massaggiatore per la coppia indossato da lei durante l’amore.

Un sacco di donne si lamentano che il loro uomo dura poco. È una specie di barzelletta: quando si vuole ridicolizzare l’uomo sotto le lenzuola, si dice che dura poco.

A me è capitato il contrario, ovvero un uomo che non viene mai. All’inizio ho pensato wow!, mi sono sentita un po’ come se avessi vinto la lotteria, soprattutto perché le cose tra noi andavano bene sotto molti aspetti. Poi, con il passare dei mesi e poi degli anni, non dico che sia diventato un problema, ma è decisamente meno wow. L’intesa tra di noi si è approfondita e, se all’inizio quel tempo in più mi serviva eccome, dopo un po’ le cose si sono aggiustate e sono cominciate a ripetersi anche situazioni in cui finivamo con lui che non finiva e io sì (lo so, siamo un caso più unico che raro), o in cui passavamo ad altri metodi. La variazione, tipo passare dal rapporto al sesso orale o alla masturbazione è una cosa che all’inizio funzionava quasi regolarmente per portarlo all’orgasmo, ma dopo un po’ ha perso parte della sua efficacia.

Chiaramente il sesso è bellissimo a prescindere dalla sua e dalla mia durata, quindi non ce ne siamo mai fatti un problema. Però un giorno che la mia lei era un po’ stressata dopo un incontro particolarmente prolungato, mi sono messa a smanettare su internet e così, di scoperta in scoperta, oltre ad aver appurato che il mio non-problema era decisamente molto più diffuso di quanto sospettassi, sono arrivata su una pagina di un rivenditore di sex toy e, dopo molto titubare, ad acquistare TIANI 3. Come si dice, tentare non nuoce e ho pensato che, alle brutte, questo era un oggetto che potevo usare anche da sola.

Leggi anche: Come usare i sex toys per la coppia TIANI

Ed è quello che ho fatto i primi tempi. Non volevo assolutamente che il mio compagno interpretasse il mio acquisto nel modo sbagliato. L’ho tenuto nascosto per un po’ di giorni, poi una sera che lui era uscito mi sono messa alla tv, e gira che ti rigira capito su un film che non dico fosse erotico però non so, mi ha messo dell’umore giusto; allora mi è venuto in mente il mio TIANI 3 ben nascosto sotto una pila di vestiti nell’armadio e ho pensato che valeva la pena provarlo da sola, prima di proporlo a lui.

TIANI 3 è super morbidissimo e anche abbastanza piccolo quindi inserirlo non è un problema, soprattutto se sei già lubrificata naturalmente. Sennò, nella mia esperienza, un po’ di lubrificante può esserti di aiuto, ma senza esagerare ché poi finisci al problema opposto di cui ho letto in più parti ovvero che il giochino esca fuori di te con molta facilità.

Quando lo accendi, almeno nella mia esperienza, le sensazioni che provi sono piuttosto lievi. Io ci ho messo un po’ a capire come posizionarlo. Ovviamente è molto intuitivo, però devi fare spostamenti anche millimetrici per fa sì che vada a posizionarsi sopra il punto giusto. Quindi diciamo che i primi minuti li ho passati a girare il gingillo, spostarlo qua e là, forse era meglio prima? No, aspetta, così è perfetto. Oh, no, si è spostato! Insomma, tutta una trafila non particolarmente eccitante. Poi, quando mi sono stufata di giocare con il giochino, ho spostato l’attenzione sul telecomando e lì, devo dire, il gioco si è fatto interessante.

Perché mentre ero intenta a provare tutte le opzioni possibili e immaginabili, è come se non mi fossi resa conto che intanto il giochino era lì che faceva il suo sporco lavoro. Ad un certo punto mi sono ritrovata nel bel mezzo del cammino verso l’orgasmo ed è bastato appoggiare una mano sulla parte esterna di TIANI 3, per assicurarmi che andasse ad agire proprio lì dove volevo io e in men che non si dica sono venuta.

Leggi anche: Il parere dell’inesperta: la prima volta che ho usato le palline vaginali LELO Beads

Devo dire che questa prima esperienza positiva (alla quale ne sono seguite altre, ovviamente) in solitaria, mi ha dato l’idea di come introdurre l’argomento del mio ultimo acquisto con il mio lui.

È successo una sera che eravamo particolarmente giocosi e sentivo che l’atmosfera era quella giusta. ‘Guarda un po’ cosa mi sono regalata’, gli ho detto tirando fuori TIANI 3 dal suo sacchettino. Lui all’inizio non capiva bene cosa fosse e questo ha reso la situazione ancora più eccitante. Abbiamo giocato un po’ al come si mette, me lo ha appeso a un orecchio, girato attorno a un polso e a un capezzolo, fino a che non ho guidato la sua mano più in basso. ‘È una cavigliera?’, mi ha sussurrato all’orecchio. ‘Non così in giù’, gli ho risposto io.

Me l’ha infilato dolcemente e per un po’ abbiamo giocato con il telecomando e i miei sospiri. Lui si divertiva molto a sentirmi cambiare modo di respirare in base a come cambiava le modalità. Poi, a un certo punto, nel modo più naturale possibile, gli ho detto che poteva giocare anche lui con noi. Credo che fosse un’ipotesi che non aveva assolutamente valutato e quasi non ci credeva, poi piano piano si è convinto. All’inizio, come era successo la prima volta per me da sola, abbiamo dovuto armeggiare un poco, e sono state più le risate che i sospiri eccitati. Poi ci siamo aggiustati: lui seduto sul letto e io sopra di lui, con il bacino un po’ all’indietro in modo da spingere con il mio corpo contro di lui e contro la parte esterna di TIANI 3 e, se la prima volta tutto il mio piacere era derivato proprio dall’azione di questa parte qua, quando l’ho provato con lui è stato molto diverso. Perché il fatto di avere anche lui dentro mi ha fatto sentire molto di più la parte interna ed è stato proprio molto diverso.

Quella sera lì, sarà stata la novità, sarà stato che eravamo molto in sintonia, effettivamente il nostro non-problema non si è presentato e abbiamo avuto tutti e due un orgasmo in tempi soddisfacenti per entrambi.

Non ho mai pensato che TIANI 3 fosse la soluzione ai tempi lunghi del mio compagno, e infatti non lo è stata, se non altro perché non è che lo usiamo tutte le volte che facciamo l’amore. Però è sicuramente un giochino molto divertente che può cambiare le dinamiche, specialmente in una coppia rodata come la nostra. Nel nostro caso, il risultato più interessante di tutta questa esperienza è che lui si è rivelato molto intrigato dall’uso di questi giochini erotici e dopo TIANI 3 molti altri ne sono venuti. Però ogni volta che guardo TIANI 3 non so, per me rimane sempre un po’ speciale perché è stato il nostro primo. 😉

LELO_TIANI 3_MASSAGGIATORE_FUCSIA

Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento