Il parere dell’inesperta: la prima volta che ho usato ENIGMA

Ti proponiamo la recensione di ENIGMA di ‘Claudia’ che, come molti di noi di questi tempi, mischia le gioie del lavoro a quelle del tempo libero.

Come molte persone, in questo periodo, anche io lavoro da casa. Come molte persone, in questo periodo, mi concedo piccoli lussi, sono quelli che mi compensano un po’ di tutti i piaceri a cui devo rinunciare: il piacere di viaggiare, di passare del tempo con le persone che amo, di essere libera di fare quello che mi pare e andare dove voglio.

ENIGMA mi è arrivato a casa una mattina che avevo una sfilza di call di lavoro che non finivano più. Ho aperto il pacco, perché proprio non so resistere all’attrattiva di un pacco chiuso, poi l’ho appoggiato su una mensola e sono tornata alle mie call. 

Ma, non lo nascondo, il pensiero ogni tanto mi portava là.

Finalmente le call sono finite e ho deciso di fare una pausa. Ho tirato ENIGMA fuori dalla sua scatola e quando l’ho avuto tra le mani mi sono detta che uno dei vantaggi di lavorare da casa è proprio questo: che posso organizzarmi il tempo come meglio credo e che avrei finito più tardi quello che avevo da fare. 

Mi sono fatta una rapida doccia, che mi aiuta sempre a rilassarmi, ho preso il lubrificante, ENIGMA, ho abbassato le tapparelle e mi sono sdraiata sul letto. 

LELO_VOLONTE_Enigma

Con il nuovo ENIGMA di LELO vai alla ricerca di un piacere sconosciuto

CONTINUA A LEGGERE

La prima cosa che mi ha stupito di ENIGMA è quanto sia leggero. La seconda è quanto sia morbido, non solo il rivestimento che è liscissimo ma proprio tutto l’oggetto. Per un attimo ho avuto il dubbio che avrei fatto fatica a inserirlo, per questo mi sono accarezzata un po’ con le mani, poi l’ho spinto dentro e l’ho acceso. 

All’inizio ho armeggiato un po’ per sistemarlo. Il motivo principale per cui ho deciso di provare ENIGMA è che, pur essendo una donna ‘clitoridea’, quando mi tocco solo esternamente ho sempre la sensazione che mi manchi qualcosa, che potrei provare più piacere se avessi qualcosa dentro. Ma poi, quando ho qualcosa solo dentro, che sia un toy o il pene di un uomo, mi ci vuole anche qualcosa che mi tocchi sul clitoride per farmi avere un orgasmo. Per questo, ultimamente quello che faccio quando sono da sola è usare un sex toy all’interno e uno sul clitoride. Ma con ENIGMA questa cosa è un po’ diversa, perché si tratta di un oggetto unico e quando sposti una parte di conseguenza sposti anche l’altra. Quindi, diciamo, una prima parte di tempo l’ho impiegata per trovare la posizione giusta. E poi niente, mi sono lasciata andare. 

La cosa super di ENIGMA è che, se sei come me, lo puoi lasciare appoggiato sul tuo corpo senza tenerlo con le mani (non so come funzioni per donne più magre, io sono diciamo ‘morbida’). L’altra cosa che mi è piaciuta un sacco è che la parte che va all’interno è super dolce, anche in come si muove, e quindi tu puoi concentrare tutta l’attenzione sulla parte che va sul clitoride ma poi, quando hai l’orgasmo, hai anche questa stimolazione dentro che, per quanto leggera, si fa sentire. 

Insomma, tra il fatto che potevo avere le mani libere per toccarmi anche in altre parti del corpo (a me piace un sacco toccarmi i capezzoli e il sedere), tra il fatto che la stimolazione sul clitoride è WOW e il fatto che comunque lo senti anche dentro, ho avuto un orgasmo da paura. Sono venuta fortissimo e a un certo punto ho proprio dovuto spegnere tutto e toglierlo. Poi sono tipo collassata. 

Quando mi sono svegliata, la luce fuori dalla finestra era diventata grigia. Sono andata in bagno a guardarmi allo specchio e avevo proprio quella faccia da post orgasmo, inconfondibile. Sono tornata al pc solo per controllare che non fosse arrivato niente di urgente, poi ho spento tutto, ho ordinato una delle mie cene preferite e ho passato la mia serata tra la tv e nuovi incontri ravvicinati con ENIGMA

Alla fine mi sono ritrovata a domandarmi: non è che la rimpiangeremo tutta questa libertà?