Home / SESSO & RELAZIONI / Sesso dopo il tradimento: come cambia e cosa resta

Sesso dopo il tradimento: come cambia e cosa resta

L’esperienza del tradimento è una delle più dolorose nell’ambito della vita di coppia tanto da essere considerata un vero e proprio trauma.

Non staremo ad addentrarci nei meccanismi della psiche umana che fanno sì che in un’epoca in cui il divorzio e la libertà sessuale, almeno nel nostro mondo occidentale, non sono più un tabù da tempo, il tradimento continua a godere di massima vitalità, anzi ne acquista una sempre maggiore nutrita dalle innumerevoli facilitazioni introdotte dalla nostra doppia vita in rete.

Allo stesso modo, non staremo ad addentrarci nelle mille sfumature del tradimento, la cui definizione stessa sfugge ogni possibilità di categorizzazione. È chiaro che che cosa sia il tradimento viene definito dalla relazione che vivi, e si va da un’estremo all’altro: da persone che considerano tradimento anche semplicemente il parlare con regolarità e profondità con un uomo o una donna al di fuori della coppia a persone poliamorose che non considerano tradimento nemmeno quando il partner ha un rapporto sessuale con un elemento esterno alla coppia. Ma, sia ben chiaro, anche in queste coppie il tradimento può accadere.
Diciamo che il tradimento è avvenuto, e che tu e il tuo partner avete deciso di dare una seconda possibilità alla vostra relazione. Il sesso, essendo il modo di comunicare più intimo e diretto che abbiamo, può svolgere un ruolo decisivo nel successo del vostro intento. Ma può rappresentare anche lo scoglio più grande da superare se, come nella maggior parte dei casi, l’infedeltà è consistita proprio in rapporti sessuali al di fuori della coppia.

Per questo abbiamo ricercato i più comuni problemi che potresti trovarti ad affrontare e i migliori consigli per tornare a godere dell’intimità con il tuo partner, magari anche più di prima.

Punto. E a capo

Il primo step, secondo Eliezer Mayer, è quello di avere ben chiaro che la tua relazione non esiste più: l’idea non è cercare di ricostruire il rapporto che avevi con il partner, ma provare a crearne uno nuovo sempre con la stessa persona. Ripartire da zero.

Un passo alla volta

Le reazioni delle due metà di una coppia di fronte al tradimento sono imprevedibili e le più varie. Molte persone provano una repulsione verso l’altro, il tradito si sente minacciato nell’approccio fisico dallo spettro dell’altro (usiamo il maschile, ma è chiaro che uomini e donne tradiscono e uomini e donne vengono traditi, all’interno della coppia eterosessuale, omosessuale e perfino all’interno della coppia aperta, la nostra è una semplice scelta di comodità linguistica), il traditore, a sua volta, può sentirsi impuro al contatto con l’elemento legittimo della coppia. O ripensare con nostalgia all’altro.

Qualunque sia la tua reazione, prenditi tempo e non pensare che la situazione sia definitiva. Il tempo, come si dice, è la miglior medicina. Il disgusto, il senso di colpa, la rabbia, la paura… possono essere così forti da decretare la fine della tua storia, ma possono anche affievolirsi e finire per scomparire. Quindi, se sei stata tradita e pensi che non riuscirai mai più ad accostare le tue labbra a quelle del partner, datti tempo. Se hai tradito e pensi di non essere degna di avvicinarti a lui, sappi che questa sensazione può sfumare e andarsene. Col tempo.

Gli scherzi del corpo

Sia l’uomo, che la donna, a seguito di un tradimento, possono soffrire di problemi di natura sessuale. È tipico per l’uomo manifestare disfunzioni erettili, e per la donna avere difficoltà ad eccitarsi e/o a raggiungere l’orgasmo.

Se questi problemi non si sono mai presentati tra di voi e compaiono a seguito della rivelazione di un tradimento, non dategli troppo peso. Sono probabilmente fenomeni passeggeri che se ne andranno insieme al dolore e al rancore e a tutti gli altri sentimenti negativi. O insieme alla relazione, nel caso non riusciste a salvarla.

L’hysterical bonding

Si definisce così un fenomeno apparentemente contraddittorio (ma hey, stiamo parlando di tradimento, la logica qui non esiste), in cui il partner tradito manifesta un’improvvisa e irrefrenabile attrazione per il partner traditore che porta spesso la coppia non solo a riprendere immediatamente i rapporti sessuali ma anche a farlo con una frequenza, un’intensità e una libertà mai provati in precedenza. Questo può andare avanti anche per mesi e può essere il terreno su cui far germogliare la nuova relazione, o il canto del cigno della vecchia. Quindi, a prescindere dall’esito, non pensare di essere pazza se ti rendi conto di non averlo mai trovato così sexy come da quando hai saputo che ti è stato infedele. Capita a molti.

Le MST (Malattie sessualmente trasmesse)

Nel momento in cui decidi di voler avere di nuovo rapporti con il partner che ti ha tradito, la prima cosa da fare, prima di avvicinarti a lui/lei, è prenotare una serie di controlli nella più vicina clinica disponibile. E anche se lui/lei ti garantisce di aver usato tutte le precauzioni, non è questo il momento di fidarsi. Quindi fai i test e usa sempre il preservativo nel frattempo, anche se non ce n’è bisogno.

Il Kintsugi 

Ne avrai sentito parlare. È un’arte che si pratica in Giappone e che consiste nel riparare un oggetto rotto usando l’oro o altri materiali preziosi.

La tecnica (citiamo letteralmente da Wikipedia) permette di ottenere degli oggetti preziosi sia dal punto di vista economico (per via della presenza di metalli preziosi) sia da quello artistico: ogni ceramica riparata presenta un diverso intreccio di linee dorate unico ed ovviamente irripetibile per via della casualità con cui la ceramica può frantumarsi. La pratica nasce dall’idea che dall’imperfezione e da una ferita possa nascere una forma ancora maggiore di perfezione estetica e interiore.

Se hai appena scoperto un tradimento, sarai portata a trovare queste parole vuote e prive di senso, perché la tua mente sarà probabilmente paralizzata dal dolore e dai mille sentimenti negativi che la fiducia tradita porta con sé. Ma torna a leggerle fra qualche mese e, se avrai deciso di restare con il tuo partner, potresti trovarti a concordare.

Non sempre accade, molto spesso il tradimento è un avvenimento così sconvolgente che la coppia non sopravvive. In altri casi è semplicemente la scorciatoia scelta da un partner per concludere un rapporto già finito. Ma ci sono anche i casi in cui un tradimento ha dato avvio a un percorso che  ha portato a una condivisione ancora più profonda, ha messo in luce problemi trascurati che sono stati affrontati e risolti, ha creato una ferita che, curata con l’amore, ha reso l’unione ancora più bella.

Se hai scoperto di essere stata/o tradita/o e sei ancora innamorata/o del partner, ti auguriamo che questo sia il tuo caso.

Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento