Come scegliere il lubrificante migliore per ogni attività erotica

Ci sono vini che si abbinano benissimo ad alcuni cibi ma non ad altri.

Lo stesso si può dire per i lubrificanti: cosa prevede il menù? Dell’appetitoso autoerotismo o dell’appagante sesso anale? Preliminari infiniti o una sveltina in piena regola?

Ebbene, ci sono dei lubrificanti che si abbinano meglio ad ogni occasione, che esaltano e rendono più piacevole il gusto di quello che stai per assaporare.

E siccome possono fare la differenza come un bicchiere di bianco con un piatto di ostriche, ti andiamo subito a dire quali sono gli abbinamenti da preferire.

Il lubrificante a base d’acqua

È un po’ il vino della casa della situazione. È semplice, leggero e va bene per ogni occasione.

Il lubrificante a base d’acqua ha, alla sua base, una soluzione acquosa ed ha quindi una consistenza piuttosto leggera. È tollerato anche dalle pelli più sensibili e si toglie facilmente.

Pro
Si può usare con i preservativi;
Si può usare con tutti i tipi di sex toy;
È delicato;
Si lava via facilmente e non lascia tracce;

Contro
Non dura molto;
Si lava via facilmente e non lascia tracce (sì, può essere anche uno svantaggio);

Usalo per: è ideale per l’autoerotismo e per i rapporti penetrativi protetti, poiché è un lubrificante che non danneggia né i sex toy, né i preservativi in lattice. Se non ami le creme e la sensazione di untuosità, questo è il lubrificante che fa per te.

LELO_VOLONTE_Tecniche di masturbazione femminile

Metodi di masturbazione femminile per migliorare la tua tecnica

CONTINUA A LEGGERE

Il lubrificante a base oleosa

È come quei vini ricercati che non tutti amano. Il lubrificante a base oleosa è così: o lo ami, o lo odi. In questa categoria rientrano anche tutti gli oli naturali, come quello di oliva e di cocco che spesso vengono impiegati per condire molto più che il cibo.

Pro
Dura molto a lungo;
È difficile da lavare via;
È ideale per il massaggio;

Contro
Può rovinare i preservativi di lattice;
È difficile da lavare via;
Può macchiare vestiti e lenzuola;
Secondo alcuni studi potrebbe favorire l’insorgenza della candida;

Usalo per: è il lubrificante ideale per l’autoerotismo, il sesso non protetto e il sesso in acqua. Il fatto che possa essere usato anche per il massaggio, fa sì che si presti per preliminari super bollenti.

Il lubrificante a base di silicone

È come un vino buono, ottimo. Ma che se fai l’errore di abbinarlo al piatto sbagliato dà risultati disastrosi. Non è versatile. Il lubrificante a base di silicone è molto viscoso e dura a lungo, ma non va usato con i sex toy in silicone, pena il rischio di danneggiarli irrimediabilmente.

Pro
Dura a lungo;
È ipoallergenico;
Ha una buona resa (ovvero se ne può applicare di meno);

Contro
Non si può usare con i sex toy in silicone;
È difficile da lavare;
Può macchiare;

Usalo per: è ideale per tutte le situazioni in cui hai bisogno di una notevole lubrificazione che duri, come il sesso in acqua e il sesso anale.

I 5 LELO più iconici

I cinque giocattoli erotici LELO più iconici di sempre

CONTINUA A LEGGERE

Infine, ecco cosa è bene ricordare. Esistono moltissimi tipi di lubrificanti, ci sono quelli ritardanti, quelli eccitanti, quelli anestetizzanti… il nostro consiglio è di evitarli. Quasi tutti contengono ingredienti extra potenzialmente dannosi soprattutto per l’equilibrio delicato della vagina. Puoi usarli sporadicamente, per divertimento, ma per l’uso quotidiano è meglio scegliere un lubrificante ‘neutro’, che non contenga glicerina, e che si accordi alle tue esigenze.

E, come ti preoccupi di avere una cantina ben fornita (se ti piace il vino), l’ideale sarebbe avere un armadietto del bagno altrettanto pronto a soddisfare ogni tuo appetito (se ti piace il sesso). 😉