Gli esercizi di Kegel per il pavimento pelvico dell’uomo

Pensavi che gli esercizi di Kegel fossero riservati alle sole donne? Una routine che permette di rafforzare il pavimento pelvico e ottenere, tra gli altri risultati, orgasmi molto intensi?

Ti sbagliavi.

Esistono gli esercizi di Kegel versione homme, che non solo giovano alla salute, ma migliorano visibilmente anche le prestazioni sessuali. Troppo bello per essere vero? Leggi un po’ qua!

Perché rafforzare il pavimento pelvico

Il 20% della popolazione maschile soffre di incontinenza, il 10% di problemi legati alla disfunzione erettile (ma la percentuale è destinata ad aumentare con l’età fino ad arrivare al 50%) e il 100% degli uomini vorrebbe vedere aumentata la propria potenza sessuale! E avere dei muscoli del pavimento pelvico in forma aiuta in tutti questi casi.

Cosa sono i Kegel?

La domanda più appropriata dovrebbe essere “Chi era Kegel”?

Arnold Kegel, ginecologo americano attivo negli anni ’40 del ‘900, è stato l’inventore del perinometro (…), uno strumento che permette di misurare la forza delle contrazioni del pavimento pelvico, e precisamente dei muscoli pubococcigei.

Ma il merito di Kegel sta nell’aver messo a punto un sistema di semplicissimi esercizi che permettono di sviluppare e tonificare questi muscoli. Da qui appunto, il nome di esercizi di Kegel.

Gli esercizi di Kegel sono per tutti?

No. Ci sono persone che hanno già un perineo in perfetta forma che non hanno nessun bisogno di tonificarlo ulteriormente e persone che hanno problemi specifici che vanno affrontati in maniera diversa. Per questo ti consigliamo sempre di consultare uno specialista prima di intraprendere questo percorso. Non solo sarà in grado di consigliarti gli esercizi più adatti a te, ma anche con quale intensità e frequenza ripeterli.

A cosa servono i Kegel?

Così come il massaggio della prostata, la pratica regolare degli esercizi di Kegel, quando necessari, permette di portare a casa un triplete di benefici legati alla salute, al piacere fisico e al benessere psicologico.

Tra questi citiamo: un notevole miglioramento nei problemi legati all’incontinenza, o per meglio dire, una drastica riduzione delle perdite di urina dopo la minzione e l’incremento della circolazione sanguigna attraverso il pene, il che aiuta enormemente nel combattere i problemi di erezione.

Infine, avere dei muscoli pelvici robusti aumenta la resistenza sessuale, permettendo di ottenere erezioni più forti e durature e orgasmi più intensi. A volte addirittura multipli.

E se tutto ciò non ti bastasse (!), c’è dell’altro!

BILLY-MASSAGGIATORE

Che attrezzatura serve per gli esercizi di Kegel?

Nessuna.

L’unica cosa da fare è individuare i muscoli pelvici, e un trucco abbastanza semplice per scoprirli è provare a interrompere il flusso di pipì oppure introdurre un dito o un sex toy nell’ano, per pochi centimetri, e provare a stringere, ecco, son quei muscoli lì. A questo punto bisogna provare a trattenere e rilasciare i muscoli che abbiamo appena scoperto. E il bello degli esercizi di Kegel è che li puoi fare in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, sdraiato o in piedi, sul divano, alla scrivania, in macchina… sì, perfino adesso, mentre leggi questo articolo.

Quanto durano gli esercizi?

Gli esercizi di Kegel si basano su una serie di contrazioni dei muscoli del pavimento pelvico, seguiti da periodi di rilassamento della durata almeno doppia. Il numero di ripetizioni e l’intensità dell’allenamento dipendono dal grado di tonicità del pavimento pelvico e dai risultati che si vogliono raggiungere. Per questo, è sempre opportuno consultare uno specialista che saprà consigliarti il tipo di allenamento più adatto alle tue esigenze.

E se all’inizio sembra strano?

Qualsiasi allenamento necessita di un periodo di assestamento e questo non fa eccezione. Se senti qualche piccola differenza nel tuo “apparato”, prendila come un buon segno, significa che stai sviluppando muscoli mai usati prima o di cui addirittura non conoscevi l’esistenza!

Ricordati però di contrarre solo i muscoli pelvici e non il bacino, le gambe o i glutei, perché in questo caso diminuisci l’efficacia dell’esercizio. Un buon modo per capire se stai facendo gli esercizi nel modo giusto è verificare che nessun’altra parte del corpo si stia muovendo in quel momento.

Quanto tempo ci vuole per ottenere dei risultati?

Come per ogni altro tipo di allenamento, anche in questo caso i risultati arrivano con il tempo e con la costanza. Ogni corpo risponde in maniera diversa agli esercizi di Kegel, ma in generale i primi risultati si dovrebbero vedere entro 3/6 settimane.

Ma niente ansia, i risultati arriveranno, anche se più lentamente.

Sia che tu stia sperimentando i sintomi dell’incontinenza o quelli dell’eiaculazione precoce, cercando di migliorare le tue prestazioni sessuali o tutte queste cose insieme, l’unica domanda che dovresti avere in testa adesso dovrebbe essere: perché non provare?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere ogni settimana

• I nostri consigli per l’amore e il sesso
• Offerte esclusive sui LELO del tuo cuore
• Le storie più eccitanti e sensuali

Inserisci qui sotto il tuo nome e il tuo indirizzo email



Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento