GUIDA-ORGASMI-MULTIPLI

La nostra guida al tuo orgasmo multiplo

Last updated:

Ne hai sentito parlare, ne hai letto, l’hai perfino visto, ehm, interpretato nei film, ma per te l’orgasmo multiplo è un mito, un’invenzione narrativa, il Babbo Natale del sesso? Ebbene sappi, cara amica, che così non è. Gli orgasmi multipli sono realtà e la buona notizia è che, se non hai problemi ad avere un orgasmo ‘normale’, provarne uno multiplo non dovrebbe essere poi così difficile.

Quindi siediti comoda, segui i nostri suggerimenti e, come sempre, non ti scoraggiare: l’orgasmo multiplo è lì, da qualche parte, lo devi solo trovare. E cercarlo è già metà del divertimento.

Che cos’è l’orgasmo multiplo

C’è chi lo considera un orgasmo protratto nel tempo, con picchi di piacere che si susseguono con diversa intensità, in genere decrescente, e chi ritiene che l’aggettivo multiplo posso attribuirsi anche a quegli orgasmi che si verificano a distanza di pochi minuti, a volte attimi, grazie a una stimolazione minima.

In sostanza, poiché la donna non prova il cosiddetto periodo refrattario (ovvero un lasso di tempo che segue l’orgasmo e in cui l’eccitazione non è possibile, tipico negli uomini), può provare orgasmi che si verificano l’uno dopo l’altro in tempi brevissimi. Un’impresa non impossibile, ma decisamente più difficile per gli uomini.

Vuoi sapere come si fa?

Comincia dal pre

Esercitati

Sì, esattamente come per tutto il resto, anche per il sesso una buona forma fisica può essere fonte di felicità. L’intensità del tuo orgasmo è direttamente correlata all’intensità delle contrazioni dei muscoli pubococcigei (più semplicemente i muscoli che usi per trattenere la pipì). Più questi muscoli sono in forma (nel caso in cui fossero deboli, si possono allenare, sono muscoli appunto), più le tue contrazioni saranno forti, più il tuo piacere intenso. E la probabilità di raggiungere orgasmi multipli sarà alta.

L’importanza dell’ambiente

Sembra uno di quei consigli scontati e un po’ inutili, come quando sei ragazzino e ti raccomandano di metterti la sciarpa e tu pensi che basti il cappotto. Ma poi, quando senti quel soffio di aria gelida che si insinua nel bavero e scivola dentro il colletto della camicia, ti rendi conto che sono i piccoli dettagli a fare la differenza.

Ecco, la stessa cosa vale per orgasmo e ambiente. È fondamentale che tu sia rilassata, comoda, ma soprattutto a tuo agio. Se sei da sola, non ti far prendere dalla fretta, aggiusta l’ambiente intorno a te come più ti piace. Abbassa le luci, scegli una musica adatta, infila nel cassetto quella maglietta che crea disordine, spruzzati un po’ di profumo (l’eccitazione ti riscalderà e il profumo che si emanerà dal tuo corpo ti regalerà ondate di voluttà), munisciti di uno specchio, se pensi che cogliere qualche riflesso di te ogni tanto possa aiutare la tua eccitazione.

Se sei in coppia, la tua metà probabilmente già sa che i preliminari contribuiscono grandemente alla tua eccitazione. Se così non fosse, sta a te ricordarglielo. Il segreto per raggiungere l’orgasmo multiplo, così come quello ‘semplice’, è partire da uno stato di grande rilassatezza per costruire una montante eccitazione.

Pensa in grande e soprattutto pensa

Sii preparata a godere a lungo, a non accontentarti di un momento solo. Lasciati aperta alla possibilità di sperimentare qualcosa di nuovo e di diverso.

Rimani concentrata sul sesso, sulle tue sensazioni, sulle tue fantasie erotiche. La nostra più importante zona erogena, non lo dimenticare mai, è il cervello. Hai mai notato quanto è eccitante l’anticipazione del piacere? Più ti convinci che proverai un grande, intenso orgasmo multiplo, più le probabilità di provarlo veramente aumenteranno!

Non avere fretta

Che tu sia da sola, o in compagnia, dimenticati della dimensione temporale. Dimenticati di tutto. Soprattutto dimenticati di voler raggiungere un orgasmo multiplo. Concentrati solo sulle sensazioni fisiche e sulle immagini e i pensieri che ti eccitano.

Prova l’edging

Per molte donne, le probabilità di avere un orgasmo multiplo aumentano mentre praticano l’edging, ovvero quando l’orgasmo viene rimandato più e più volte con lo scopo di provare un climax più potente quando finalmente si arriva fino in fondo.

Non devi necessariamente essere in coppia per provare l’edging, basta imparare a fermarsi subito prima del momento di non ritorno (il momento in cui l’orgasmo diventa inevitabile) e cominciare a stimolarti di nuovo facendo tesoro dell’eccitazione che non hai potuto sfogare in precedenza.

Cosa fare durante

Cambia la tecnica, non il punto in cui la applichi

Nessuno conosce il tuo corpo meglio di te. Se è la stimolazione del clitoride che ti fa arrivare in cima, non abbandonarlo subito dopo l’orgasmo. Continua ad accarezzarlo ma in maniera leggermente diversa, in modo da evitare sensazioni così forti da essere irritanti.

Se sei in coppia, la frase sopra vale ancora di più: “nessuno conosce il tuo corpo meglio di te” e sta a te dirigere le azioni del partner nel modo che ti procura più piacere.

Supera il fastidio

Il segreto per avere orgasmi multipli è superare la sensazione di fastidio che a volte proviamo quando continuiamo a stimolare una zona (soprattutto il clitoride) dopo l’orgasmo. Puoi variare il punto in cui lo accarezzi e la tecnica con cui ti stimoli, puoi concederti una piccola pausa ma a volte devi semplicemente accettare quel fastidio e, in un certo senso, lavorarci su. Potresti stupirti di come sia facile passare da una sensazione quasi spiacevole all’eccitazione. Quindi non ti lasciar scoraggiare se inizialmente non provi piacere quando continui ad accarezzarti dopo l’orgasmo, insisti per un po’ e valuta: se le sensazioni si trasformano vuol dire che sei nella direzione giusta, se il fastidio persiste, prova a interromperti per un attimo e poi a riprendere.

Stay hungry

Questo è forse uno dei consigli più importanti, perché la naturale reazione, dopo aver provato un orgasmo, è quella di abbandonarsi a un piacevole e appagato torpore. Ci si vuole lasciare andare, magari addormentarsi, magari, se in compagnia, coccolarsi. Ma è proprio quella fame di piacere la tua alleata più importante nella ricerca dell’orgasmo multiplo. Quindi, amica, il primo consiglio quando si tratta di provare orgasmi multipli è volerlo veramente e non distogliere lo sguardo dalla meta. Neanche dopo l’orgasmo. Soprattutto dopo l’orgasmo.

Chi fa da sé…

La magia dell’essere in coppia è innegabile e l’alchimia che si crea tra due corpi è, ovviamente, non sostituibile da un’esperienza in solitaria. Ma, soprattutto se non ne ha ancora provato uno, le probabilità che tu raggiunga l’orgasmo multiplo da sola sono decisamente più alte. E questo, non solo perché, per quanto ti possiamo suggerire di non avere fretta, c’è un limite all’attenzione che puoi chiedere al/la tuo/a partner senza sentirti a disagio (un limite che evidentemente non avrai alcun problema a superare in solitaria), ma anche perché, con buona probabilità, quando sarai sola ti sentirai più libera di sperimentare senza tabù e senza limiti.

Se credi, scegli un alleato all’altezza dell’impresa, come LELO DOT, per esempio, che grazie alla sua forma innovativa ti stimola solo e soltanto dove ne hai bisogno riducendo al minimo la famosa sensazione si fastidio e datti da fare.

Che succede poi?

Prendi nota

Ognuna di noi ha un modo diverso di provare piacere, diverse fantasie, persone, odori, situazioni che ci eccitano. Un viaggio alla ricerca del piacere, sia l’orgasmo, l’orgasmo multiplo o l’intesa con un partner, comincia sempre con uno sguardo dentro di noi. Abbandonati alle sensazioni, ma prova ad osservarti da fuori, a riprodurre le premesse dei momenti che ti hanno donato maggiore appagamento. Costruisciti una biblioteca di suoni, fantasie, situazioni (ma anche posizioni, momenti della giornata, strumenti di piacere) a cui ricorrere quando vuoi andare alla ricerca di un orgasmo multiplo.

Rilassati

La totale imprevedibilità del sesso può essere irritante, a volte, soprattutto se sei donna. Quel non avere, spesso, la certezza del piacere, non sapere mai se e cosa ti farà arrivare in cima. Ma, d’altro canto, è estremamente liberatoria. Perciò rilassati, se oggi non hai avuto un orgasmo multiplo e magari nemmeno uno singolo, questo non significa che non lo potresti avere domani. O fra poco, al secondo giro. Ma certamente più ti stressi e più le probabilità diminuiscono.

Non ti scoraggiare

Come per qualsiasi impresa, l’importante è non scoraggiarsi. L’orgasmo multiplo potrebbe sorprenderti quando meno te lo aspetti,