LELO_VOLONTE_Kamasutra della Quarantena_1

Le posizioni sessuali più gettonate durante la quarantena

Visto che ci avviamo a tornare dove non avremmo mai voluto, siamo andati a riesumare la declinazione #iorestoacasa del Kamasutra, ovvero le nuove posizioni che una forzata convivenza, un regime diffuso di smart working e una scatenata fantasia sessuale hanno generato. Sensuali, languide, eccitanti e, s’intende, casalingue!

1. Impasta tu, che t’impasto anch’io

LELO_VOLONTE_Kamasutra della Quarantena_1

Tutti, chi più, chi meno, abbiamo scoperto insospettate doti cuciniere in fondo alla noia della quarantena. Accostati al partner mentre ha le mani letteralmente in pasta: non potrà difendersi dal tuo assalto e, cosa ancora più intrigante, dovrà continuare con quello che sta facendo per non rovinare il frutto di ore e ore di lievitazione.

Sfornerete qualcosa di molto gustoso.

2. La curva dell’attenzione

LELO_VOLONTE_Kamasutra della Quarantena_2

Sfidare il partner a restare concentrato sul lavoro mentre si improvvisa uno spogliarello giusto oltre il suo schermo pare essere il nuovo gioco erotico scoperto dagli italiani in quarantena. Ovviamente si possono stabilire premi e punizioni per vincitori e vinti.

3. La videoconferenza orale

LELO_VOLONTE_Kamasutra della Quarantena_3

Mentre la gran parte dei lavoratori smart si divertiva a creare simpatici meme sugli improbabili outfit a metà, basati sull’abbinamento giacca del tailleur sopra/pantaloni del pigiama sotto, una piccola ma intraprendente frangia di essi si sbizzarriva con modi decisamente più creativi e appaganti di sfruttare questa dicotomia: videoconferenza di lavoro sopra, sesso orale sotto.

Videoconferenza con il capo? Son 100 punti in più. Venire in diretta senza farsi sgamare? 1000.

4. Il voyeur involontario

LELO_VOLONTE_Kamasutra della Quarantena_4

Pare essere stata una delle conseguenze più diffuse di questa quarantena: con gli spazi che si sono ristretti e riempiti di persone, i nostri fidati amici a quattro zampe si sono ritrovati spesso involontari testimoni dei nostri incontri amorosi.

Ci sono mille occasioni in cui vorresti che il tuo cane potesse parlare ma, credici, questa non è una di quelle.

5. Tu chiamalo (se puoi) multitasking

LELO_VOLONTE_Kamasutra della Quarantena_5

Ci siamo passati quasi tutti. Se il tuo lavoro non comporta continue video telefonate e riunioni via skype, è possibile e molto probabile che tu sia passato da una prima settimana di grande produttività, orari regolari, scrivania riordinata al termine delle ore lavorative, a un regime decisamente più lassista. In cui magari, a volte, hai deciso di lavorare direttamente dal letto. E, si sa, da cosa nasce cosa. Soprattutto da ricerca internet nasce ricerca internet. Se poi hai a portata di mano il tuo SONA 2, anche il più noioso dei report di lavoro assumerà improvvisamente un potenziale arrapante che non avresti mai sospettato.

Certo, non sarà facile tornare a un ambiente lavorativo che non contempli la possibilità di avere il tuo SONA 2 sempre a portata di mano.

6. Se la mindfulness ti tradisce

LELO_VOLONTE_Kamasutra della Quarantena_6

Non solo tutti cuochi, siamo diventati anche tutti meditatori, maestri zen, filosofi, in questo strano tempo che stiamo vivendo e che ci porta ad affrontare sfide inedite. Ma se la mindfulness dovesse lasciarti a piedi, ricordati che c’è sempre la sana e semplice masturbazione: un metodo sicuro per scaricare lo stress, distogliere la mente da problemi più pressanti, regalarti momenti di vero e proprio piacere. E assicurarti sonni profondi, che si sa che di questi tempi dormiamo tutti male.

E se davvero sei scaric@ e ti manca la fantasia, non hai che da sfogliare le pagine di questo blog per farti venire l’acquolina in bocca e la voglia di com-piacerti. 😉

Leggi anche: 7 giochi sexy per restare a casa insieme al partner

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere ogni settimana

• I nostri consigli per l’amore e il sesso
• Offerte esclusive sui LELO del tuo cuore
• Le storie più eccitanti e sensuali

Inserisci qui sotto il tuo nome e il tuo indirizzo email



Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento