LELO_VOLONTE_3 tecniche di masturbazione con il tuo LELO

3 posizioni e tecniche di masturbazione con il tuo LELO

Anche se la masturbazione è una delle attività più divertenti (e salutari!) è facile ritrovarsi spesso prigionieri della routine. C’è il nostro film (porno) preferito, il nostro vibratore preferito, la posizione è sempre la stessa e spesso perfino l’ora!

Ecco perché ti proponiamo 3 illustrazioni che ti mostrano tre nuove posizioni per portare una ventata di freschezza tra le lenzuola, e trovare nuovi modi di usare il tuo amato LELO.

Su due piedi

Se ti piacciono le posizioni per il sesso in piedi (e a chi non piacciono? Sono sensuali, pratiche, travolgenti!) che ne dici di provarle anche per le sessioni in solitaria? E no, non intendiamo quelle sessioni in cui cerchi di arrivare all’orgasmo il prima possibile perché stai giusto aspettando che il balsamo faccia effetto e devi uscire tra 20 minuti. Intendiamo proprio una sessione dedicata.

Appoggiati con la schiena al muro e usa il tuo fedele GIGI 2  in una delle sue tante e meravigliose funzioni: una stimolazione ampia e intensa del clitoride. È il modo migliore per prenderti tutto il tempo che ti serve per arrivare in cima, soprattutto se sei abituata a usare uno strumento che garantisce una stimolazione più puntuale come MIA 2. Prova a utilizzare tutta la superficie di GIGI 2, anche le estremità arrotondate della sua punta appiattita. Risultati garantiti. 😉

Abbiamo anche scoperto che, se hai a disposizione un mobile o un tavolo dell’altezza giusta, puoi appoggiarci sopra GIGI 2 tenendolo con una mano (con la punta appiattita rivolta verso l’alto per raggiungere la sommità della tua vulva) e muovere il tuo corpo contro il vibratore e non viceversa. Non solo risulta un’esperienza molto più attiva, ma ti permette anche di giocare con l’intensità delle sensazioni serrando le gambe a tuo piacimento.

I massaggiatori per la coppia sono fantastici anche… da sola

La nostra linea di massaggiatori TIANI è una delle più popolari al mondo, e non è difficile capire perché. Sono piccoli abbastanza da essere inseriti tra i corpi dei partner durante l’amore senza essere invasivi ma, allo stesso tempo, sono abbastanza potenti da fornire un’extra stimolazione che fa la differenza!

Ma questo non significa assolutamente che tu debba aspettare di essere insieme a un partner per divertirti con le doppie vibrazioni di TIANI 24k.

Poiché i massaggiatori TIANI sono così morbidi e flessibili, sono in realtà dei perfetti vibratori rabbit, soprattutto per quelle donne che trovano che i tradizionali rabbit non sempre raggiungano il punto giusto. TIANI ti permette di essere molto più fantasiosa. Usalo da solo, o abbinato a uno dei tuoi vibratori interni preferiti o anche semplicemente insieme alle dita.

La posizione ideale in questi casi? Quando sei in ginocchio, perché ti permette una maggiore libertà di movimento e tutte le tue zone del piacere sono molto accessibili.

E visto che ci sei, perché non provi la parte più spessa del massaggiatore (quella che in genere va ad appoggiarsi sul clitoride), internamente? Ti fornirà una stimolazione della zona erogena cosiddetta del punto G molto speciale. Solo ricordati, nel caso in cui usi TIANI 2 o TIANI 3, di controllare che la parte che utilizzi internamente sia assicurata al resto dell’oggetto e di igienizzare il sex toy ogni volta dopo averlo usato.

Leggi anche: La guida definitiva all’orgasmo femminile

 

I mille usi del rabbit

Ok, dai un’occhiata alla figura, che te ne pare? Ti sembra che la donna in questione stia usando INA 2 nel modo appropriato? È esattamente così: INA 2 è uno dei massaggiatori rabbit più eleganti al mondo ed in genere viene utilizzato con la parte più spessa internamente e la parte più piccola e mobile sul clitoride.

Ma quando si tratta di sesso, la fantasia non è mai abbastanza. Come forse saprai, i massaggiatori anali devono essere dotati di una base allargata per impedire che l’oggetto si ‘perda’ dentro il tuo corpo: l’ano infatti non ha un ‘tetto’ come la vagina e nessuno vuole trovarsi nella situazione di dover andare al pronto soccorso.

Ma nel caso di INA 2, il braccio flessibile, quello che generalmente appoggeresti sul clitoride, può svolgere la funzione di una base allargata e tu puoi approfittare delle sue vibrazioni là dove non batte il sole.

Se la stimolazione anale è una novità per te, puoi provare a rilassarti abbandonandoti sul letto e sperimentare con i due ‘bracci’ dell’oggetto, anche se il braccio più grande può essere più semplice da inserire, in quanto più fermo.

Se poi ti domandi cosa ci possa  trovare di interessante nella stimolazione anale una donna, che non è dotata di prostata, ti possiamo dire che innanzitutto l’ano è comunque una parte del corpo ricca di terminazioni nervose, inoltre che le vibrazioni si possono trasmettere anche alla vagina, infine che molte donne apprezzano la sensazione di pienezza là dietro.

Leggi anche: Ecco perché il sesso anale è piacevole per donne e uomini

Abbina la stimolazione del lato B con quella del clitoride e ti potresti trovare a provare un travolgente orgasmo misto.

Ricorda sempre che se usi lo stesso oggetto per stimolare vagina e ano, questo deve essere igienizzato prima di ogni uso. Puoi evitare l’inconveniente di fermarti nel bel mezzo della tua attività preferita semplicemente ricoprendo l’oggetto con un preservativo e cambiandolo ogni volta che passi dall’ano alla vagina o viceversa.

Conclusione

Ovviamente non esiste un metodo di masturbazione uguale per tutti. E magari alla fine tornerai ad usare il tuo LELO come hai sempre fatto. Ma, come si dice, tentar non nuoce. Prova queste posizioni e questi trucchi e poi facci sapere cosa ne pensi.

Lasciaci un commento qui sotto!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere ogni settimana

• I nostri consigli per l’amore e il sesso
• Offerte esclusive sui LELO del tuo cuore
• Le storie più eccitanti e sensuali

Inserisci qui sotto il tuo nome e il tuo indirizzo email



Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento