LELO_VOLONTE_Come rovinare un cunnilingus

5 modi per rovinare anche il migliore dei cunnilingus

Per molte donne il sesso orale rappresenta il top del top, l’apice del piacere, la riserva sicura di godimento a cui attingere anche nei momenti di maggiore magra. Eppure basta poco, a volte pochissimo, per rovinare anche il più eccitante dei rapporti (orali).

Leggi anche: Tutto quello che devi sapere sulla Giornata della Bistecca e del Sesso Orale

Il di più che non ti aspetti

Prima o poi capita a tutti, a meno che lei, laggiù, non sia completamente glabra, un trend mutuato dal mondo del porno che è andato forte per anni ma che adesso sembra non godere più di tanta fortuna. Capita che nella foga del momento l’uomo ingerisca un (o più!) pelo. Esiste sensazioni più spiacevole? Forse quando trovi un capello nel piatto? Frena anche il più intrepido degli oralisti e richiede un pit stop che, inutile negarlo, spesso rovina anche il migliore dei cunnilingus.

Il rumore che non ti aspetti

Come nel sesso normale, anche nel sesso orale può capitare che dell’aria finisca intrappolata tra le pieghe della vagina e, nel momento meno opportuno, decida di uscire producendo un rumore terribilmente simile a quello dell’aria rilasciata da altri orifizi. Un rumore che, se i due amanti non sono dotati di un notevole sense of humour o altrettanta notevole complicità, è in grado di rovinare anche il migliore dei cunnilingus.

Il crampo che non ti aspetti

Magari tu sei lì, vicina, vicinissima al punto di non ritorno: ogni muscolo del tuo corpo è contratto nell’attesa spasmodica del piacere e trac!, uno di questi muscoli decide di tradirti con un crampo che occupa immediatamente tutta la tua attenzione. Provi a ignorarlo, ma non ci riesci. Devi allontanare il partner per rinunciare al sesso e dedicarti invece al tuo arto. Un cambio in grado di rovinare anche il migliore dei cunnilingus.

Il raffreddore che non ti aspetti

Lui (lei) è lì, tutto concentrato in quello che sa fare meglio che è anche quello che ti fa stare meglio; tu stai salendo, uno a uno, i gradini destinati a portarti fino in cima… e niente, ti rendi conto che lui (lei) si prende delle pause sempre più frequenti, pause che non fanno certo bene alla continuità del tuo piacere, specie ora che sei così vicina. Getti un’occhiata infastidita alle zone basse e ti rendi conto che lui (lei) sta combattendo tra il desiderio di compiacerti e quello di restare vivo, visto che un raffreddore notevole gli impedisce di respirare con il naso. Una situazione in grado di rovinare anche il migliore dei cunnilingus.

Il pensiero inopportuno

È capitato a tutte, e se non ti è ancora capitato è perché sei troppo giovane: sei lì, tutto va bene, lei (lui) è laggiù che fa il suo sporco lavoro, non ci sono peli, crampi, raffreddori, rumori a rovinare l’atmosfera, tutto va liscio, tu stai proprio entrando nella parte di quella che sta godendo un sacco e fra poco avrà un orgasmo e invece: la macchina! Ti sei dimenticata di spostarla e adesso è probabile che ti facciano la multa. Oppure ti sei scordata di scongelare la cena. O di rispondere alla mail del tuo capo. Ma non solo, a volte anche pensieri decisamente più sciocchi e meno urgenti si insinuano nella nostra testa e niente, non ne vogliono sapere di lasciarci in pace. E niente, per un po’ fingiamo, cerchiamo di scacciarlo, speriamo che se ne vada da solo, come è venuto. A volte accade, per carità, ma sono più le volte in cui delicatamente ci rivolgiamo al partner e gli facciamo capire che no, davvero, stavolta non è ‘colpa’ sua, ma davvero ci è passato l’entusiasmo. Eh sì, anche i pensieri inopportuni sono in grado di rovinare… anche il migliore dei cunnilingus!

È capitato anche a te, o magari ti è capitato altro? Lasciaci un commento qua sotto!

Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento