Piccoli trucchi per godere al massimo del sesso orale

Gli uomini non fanno mistero della loro predilezione per il sesso orale, in tutte le forme e in tutte le salse. E non stiamo parlando solo della fellatio, di quando cioè sono loro a riceverlo: quello che amano alla follia è anche praticarlo sulle proprie partner.

E tuttavia l’atteggiamento delle donne  nei confronti del cunnilingus rimane ambiguo, molte donne non riescono ad abbandonarsi pienamente alle sensazioni perché distratte da una serie di pensieri e preoccupazioni. E spesso preferiscono rinunciare del tutto a quella che, oltre ad essere una delle pratiche più erotiche, per molte è anche la principale fonte del massimo piacere, l’orgasmo.

Per questo cerchiamo di sgombrare il campo da ogni possibile dubbio o tabù.

L’arte del cunnilingus o del piacere in punta di lingua

CONTINUA A LEGGERE

Chiedi

Quante volte ti sei sentita dire: ‘ma perché non me lo hai chiesto?’. Soprattutto dal tuo partner. Ecco, comincia a farlo. Chiedigli di accompagnarti dal dentista, di scegliere insieme il vestito per il matrimonio di tuo fratello… di appagarti con il sesso orale.

La maggior parte degli uomini troverà la tua sicurezza estremamente sexy. E dal momento che gli stai chiedendo qualcosa che lui sa ti darà piacere, si sentirà estremamente lusingato e desiderato a sua volta.

E se proprio non ce la fai a verbalizzare le tue richieste, ci sono altri modi per farti capire.
La prossima volta che lui ti ricopre il corpo di baci, solleva il bacino o appoggia le mani sulle sue spalle e spingilo delicatamente verso sud. O, meglio ancora, scivola sotto di lui, verso l’alto, in modo da portare il tuo corpo verso la sua bocca. Lui lo troverà super erotico.

Se poi anche questa ipotesi ti sembra assolutamente fuori di discussione, è probabile che sia per uno di questi motivi.

Gli ‘inibitori’ del sesso orale

Ceretta o non ceretta? Questo è il problema!

Una delle nostre ossessioni più ricorrenti è legata all’aspetto fisico: gli piaceremo ancora senza i vestiti che ci rendono sexy? Anche con i nostri rotolini e le smagliature? Anche senza il reggiseno che ci tiene su?

Ma uno dei segreti più ampiamente riconosciuti è che quello che più ci rende attraenti agli occhi degli altri, soprattutto degli uomini, è proprio la fiducia che abbiamo in noi stesse. Indipendentemente dal nostro taglio di capelli, dalla foggia della nostra intimità o dall’abito che indossiamo. E, credici, sei molto più sensuale quando ti abbandoni alle tue sensazioni e ne godi al massimo, di quando ti preoccupi di come apparirai ai suoi occhi. Scegli quindi lo stile che preferisci e piacerà anche a lui.

Detto questo, la parte più interessante da stimolare durante il sesso orale è il clitoride, che è totalmente glabro. Faglielo presente nel caso dovesse presentarti delle rimostranze e ne trarrete beneficio entrambi!

LELO_VOLONTE_Depilazione intima sì o no

Tutti i pro e i contro della depilazione intima per il tuo piacere

CONTINUA A LEGGERE

Fresca come una rosa

Ok, questa è una paranoia decisamente più giustificata. E anche se lui, nell’impeto della passione, probabilmente non ci farà caso o, addirittura, apprezzerà, tuttavia la paura di non essere al top della tua freschezza è una di quelle capace di inibire perfino il tuo desiderio di sesso, figurati quello di sesso orale!

Una soluzione semplice semplice? Inserisci una sensuale doccia insieme tra i tuoi preliminari più hot e lava via le tue paure, insieme a tensioni e stanchezza. E dopo sarà tutto più languido.

Desiderio di concentrazione

È facile mantenerla durante il sesso, quando invii e ricevi migliaia di stimoli nello stesso momento, ma quando sei passiva, al centro dell’attenzione, è abbastanza comune ritrovarsi con la mente altrove. A domandarti, appunto, se gli stia piacendo, se la doccia ti abbia reso davvero appetibile, se…

Ma ci sono mille modi per restare sul pezzo: scegli una musica di sottofondo ad hoc, tocca il partner con le mani o fatti accarezzare da lui, digli quello che ti piace, come ti piace, perché ti piace. Che non è solo un modo per guidarlo al tuo totale appagamento, ma anche il sistema più semplice per eccitarvi entrambi.

Non sei abbastanza disinibita per usare le parole? Anche dei suoni che seguano il ritmo del tuo piacere possono bastare. A tutti e due.

Urlare e gemere a letto: ecco cosa dice la scienza

CONTINUA A LEGGERE

E gli ‘incentivi’

Ok, ora che abbiamo smantellato tutte le tue paure, dedichiamoci a costruire il massimo del tuo piacere.

Incentivo numero 1: il cuscino

È una piccola variante alla posizione classica che assumete durante il sesso orale (tu sdraiata sul dorso, con le gambe divaricate, lui sdraiato sulla pancia, sfalsato rispetto a te, con il viso all’altezza del tuo bacino): prova a inserire un cuscino sotto i fianchi. Non solo gli presenti il clitoride su un, ehm, vassoio d’argento, ma anche la stimolazione del punto G sarà  molto più semplice.

Incentivo n. 2: prendilo per i capelli

Hai presente quando sei lì lì, sei arrivata a quel punto in cui vedi il tuo orgasmo in lontananza galoppare verso di te e… lui cambia impercettibilmente qualcosa e tu ti ritrovi con proprio tutt’un altro panorama che, ahimé, non comprende più il tuo orgasmo.

Ecco, per prevenire una situazione del genere, prova a prenderlo per i capelli (senza tirare, ovvio): non solo gli fai capire che sei, appunto, lì lì, ma anche di non-smettere-assolutamente-quello-che-stai-facendo-che-va-benissimo-così!

Lui dovrebbe apprezzare l’impeto della tua passione e, ancora di più apprezzerà quando i suoi sforzi saranno ampiamente ricompensati dal tuo orgasmo.

Incentivo n. 3: gioca con un giocattolo

Il tuo vibratore ti dà già le sue belle soddisfazioni quando siete da soli. Ma vuoi mettere provare a combinarlo con l’azione sapiente del tuo lui?

Prova con un oggetto designato alla stimolazione del punto G e vediamo fin dove può portarti il tuo orgasmo.

In conclusione

Il consiglio più importante?

Smettila di pensare a come dovresti essere tu, a come dovrebbe essere il sesso orale. Se, dopo aver seguito i nostri consigli, continua a non piacerti, è molto probabile che semplicemente non faccia per te. O che, magari, non ti piaccia farlo con il partner del momento. E non c’è niente di male. O di strano.

Ci sono mille altre cose da fare per appagare i tuoi sensi. E per raggiungere l’orgasmo!

La guida definitiva all’orgasmo femminile

CONTINUA A LEGGERE