LELO_VOLONTE_Musica d'amare

Musica d’amare: 5 canzoni (e un pezzo classico) per fare l’amore

Ha detto Samuel Johnson che la musica è ‘l’unico piacere sensuale senza vizi’. E indubbiamente c’è una carica di sensualità concentrata nella musica che può diventare un magico alleato nei momenti più hot della nostra giornata.

La scelta della musica adatta può rendere perfetto un momento già bellissimo. Quindi perché non provarci?

5 canzoni

  1. Follia d’amore

Del famigerato Cinquanta sfumature di grigio, libro e film, si è detto e si può dire tutto, ma (ahimé) non ci si può lamentare della sua colonna sonora.  Che elenca tra le sue chicche questa rivisitazione di uno dei primi e maggiori successi di Beyoncé, Crazy in Love. E non sappiamo cos’è più sensuale, se la voce sussurrata di Beyoncé nel lentissimo inizio, il testo che esprime un ‘amor fou’, irrazionale e totale, o l’esplosione di sonorità che contiene.

Da abbinare a: un kit per il piacere come il Dare me, per mescolare graffi e carezze, alla Cinquanta sfumature di grigio. Appunto.

  1. Inno al romanticismo

Siete una coppia che ama l’amore lento e romantico, che non smette di guardarsi negli occhi anche nei momenti più appassionati? The Blower’s Daughter del cantautore irlandese Damien Rice fa al caso vostro. Una voce e una melodia semplice che arriva dritta al cuore e fa da delicato sottofondo alle parole che, ne siamo sicuri, vi scambiate durante l’amore.

Da abbinare a: un oggetto per la coppia, come TIANI 3, che viene indossato da lei ma trasmette le piacevoli vibrazioni anche a lui. Per coppie che condividono tutto, ma proprio tutto. Come voi.

  1. Famolo strano

Prevedi un incontro ‘imprevedibile’, un mix di momenti lenti e romantici e altri più appassionati e ruvidi? Cosa ne pensi di Creep dei Radiohead? Un testo che è un miscuglio di tenerezza e stranezza, una voce incerta, un alternarsi continuo di momenti al limite della malinconia con altri pieni di energia rabbiosa…

Da abbinare a: un accessorio come Mona Wave o Ina Wave che, grazie al movimento ondulatorio non mancherà di portarla al massimo del piacere. ‘Whatever makes you happy…’.

  1. Per gli incontri occasionali

Ok, non c’è romanticismo tra voi, magari vi siete appena conosciuti, ma c’è sicuramente tanta attrazione e il desiderio di divertirsi insieme. Scegli un classico di sempre come Sex Machine di James Brown. E prova a tenere il ritmo!

Da abbinare a: qui ci vuole qualcosa di forte e vibrante come una Smart Wand. Che, soprattutto se non sei in confidenza con il tuo partner, può essere un buon modo per rompere il ghiaccio

  1. Per capire le parole

Una canzone che risale al 1979 ma conserva intatta la sua carica di sensualità, vuoi per l’interpretazione della Gianna nazionale, con quella voce che spazia da sussurri sensualissimi ad arrabbiatissime grida, vuoi per il testo controverso (che finalmente possiamo capire senza doverne cercare la traduzione su internet) che inneggia alla masturbazione. La copertina del disco raffigura una Statua della Libertà che impugna un vibratore a stelle e strisce. Non potevamo non citarla!

Da abbinare a: un vibratore rabbit o un massaggiatore per la prostata. Per volersi bene anche nei momenti di solitudine.

E un pezzo classico

L’ossessiva ripetizione di due semplici temi musicali e di una cellula ritmica che rimane uguale dall’inizio alla fine, l’iniziale pianissimo che cresce lentissimamente ma gradualmente per esplodere nel fortissimo finale, il suono ammaliante degli strumenti a fiato… il Boléro di Maurice Ravel trasuda sensualità ad ogni battuta e rappresenta il sottofondo musicale ideale per un incontro che parte molto lento e circospetto ma vuole arrivare a un finale con i fuochi d’artificio.

Da abbinare a: SIRI 2, il vibratore che si muove a ritmo di musica e che riprodurrà il ritmo ossessivo del pezzo, mandandovi in estasi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere ogni settimana

• I nostri consigli per l’amore e il sesso
• Offerte esclusive sui LELO del tuo cuore
• Le storie più eccitanti e sensuali

Inserisci qui sotto il tuo nome e il tuo indirizzo email



Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento