LELO vince l’iF Design Award con il preservativo HEX

Siamo molto fieri di annunciare che il preservativo HEX di LELO ha vinto il prestigioso iF Award nella categoria Medicina/Salute/Cura della persona. HEX è stato scelto tra 5500 candidati di 59 Paesi, da una giuria di 58 esperti provenienti, a loro volta, da ogni angolo del mondo.

Il premio è stato assegnato dal Forum Internazionale del Design che ogni anno si riunisce ad Hannover, in Germania ed è una delle prime istituzioni ad avere messo il design al centro dell’attenzione, vantando una storia di oltre 60 anni.

Non è la prima volta che LELO riceve un premio per l’eccellenza del suo design, ORA si è aggiudicato un Cannes Lion e TIANI un Red Dot Award.

A convincere la giuria è stata l’idea alla base di HEX, che riesce a superare i limiti dei preservativi in lattice proprio reinventando il profilattico a partire dalla sua forma, e dotando il classico condom di una struttura rivoluzionaria a celle esagonali, una vera e propria rete che, come tutte le reti, assicura tenuta e flessibilità.

Da più di 60 anni, l’iF Design Award è considerato garante del design di qualità eccezionale e il marchio iF è uno dei più rinomati e ricercati che ci siano. Tutti i premiati entrano a far parte della iF World Design Guild, punto di riferimento per l’eccellenza in materia di design. E vengono esibiti nella iF Exhibition di Amburgo.

Con la diffusione delle MST (malattie sessualmente trasmissibili) in aumento e l’uso del preservativo in lento declino, l’idea portante dell’ultima creazione di LELO è quella di modificare la percezione del profilattico e del sesso protetto in modo da promuovere l’utilizzo di quello che rimane il metodo più efficace di prevenzione, non solo di gravidanze indesiderate ma anche di tutte le malattia a trasmissione sessuale, compreso il virus dell’HIV.

Un’idea che sembra incontrare il favore del pubblico, a giudicare dal successo della campagna di crowdfunding realizzata per promuovere il preservativo rivoluzionario. E come conferma adesso questo prestigioso riconoscimento.

Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento