LOKI WAVE, il primo vibratore prostatico con WaveMotion che ti inonderà di piacere!

Abbiamo sempre pensato che uomini e donne fossero estremamente diversi sessualmente parlando, ma più indaghiamo l’anatomia degli organi genitali maschili e femminili e più ci rendiamo conto che le similitudini sono molto più importanti delle differenze.

Prendi il clitoride e il glande, per esempio. Si formano dallo stesso tessuto nell’utero materno e sono entrambi le zone più sensibili degli organi genitali, tra le più potenti zone erogene rispettivamente della donna e dell’uomo.

E poi prendi il punto G e la prostata. Entrambi sono situati diciamo così fuori portata, entrambi si ingrossano durante l’eccitazione, entrambi sono in grado di procurare orgasmi completamente diversi da quelli generati dalla stimolazione degli organi esterni. Estremamente intensi, potenti e duraturi.

LELO & il piacere maschile

Lo sa bene LELO che dopo anni spesi nella ricerca e nello sviluppo di prodotti per il piacere femminile e di coppia, ha deciso di continuare a infrangere tabù e di rivolgere la sua attenzione al piacere maschile. Precisamente all’orgasmo anale, ottenuto grazie alla stimolazione della prostata.

È così che è nata la linea di massaggiatori prostatici, inaugurata da BILLY (ora disponibile nella versione migliorata BILLY 2), l’antesignano di tutti i vibratori per lui, uno dei più amati, e arricchita poi da LOKI, e in seguito da HUGO e BRUNO, i primi massaggiatori per la prostata ‘a doppia azione’.

LELO_MASSAGGIATORE_BRUNO_NERO

La collezione è oggi rea completa da LOKI WAVE, l’ultimo prodotto in fatto di piacere maschile, uno dei più rivoluzionari in quanto dotato del movimento SenseMotion.

LOKI WAVE

Massaggio prostatico? Come e perché

Ma facciamo un passo indietro e domandiamoci innanzitutto perché un uomo eterosessuale dovrebbe decidere di stimolare la prostata. Beh, benefici per la salute a parte (un regolare massaggio prostatico aiuta a eliminare i batteri che sono all’origine dell’ingrossamento della ghiandola), la prostata, come dicevamo, è considerata alla stregua del punto G femminile per la capacità di indurre orgasmi incredibilmente potenti.

La sua stimolazione può avvenire in due modi diversi: premendo la zona perineale, ovvero quella compresa tra scroto e ano, con un dito o un massaggiatore, o inserendo, sempre un dito o un massaggiatore, all’interno del canale rettale e risalendo per circa 5 cm. Ovviamente previa abbondante lubrificazione, per rendere semplice l’inserimento e massimo il piacere.

IDRATANTE_PERSONALE

L’era WaveMotion™

Ma esiste anche un terzo modo, ovvero la stimolazione contemporanea esterna ed interna con un massaggiatore prostatico come HUGO e BRUNO. O come LOKI WAVE.

LELO_LOKI WAVE_NERO

Che non solo raggiunge la prostata da due angoli diversi, ma è anche dotato del movimento WaveMotion, dove ‘wave’ sta per onda: una tecnologia messa a punto da LELO e impiegata per la prima volta nei vibratori per la donna INA e MONA Wave, che dota l’oggetto di un movimento ondeggiante appunto che gli permette non solo di vibrare, ma anche di piegarsi su se stesso per raggiungere meglio il punto del piacere ma soprattutto per stimolarlo in modo completamente diverso. E nuovo. E incredibilmente piacevole.

LELO_MONA WAVE

Come tutti gli oggetti LELO, anche LOKI WAVE è dotato di diverse modalità di vibrazione (ben 8!) per accompagnarti nelle varie fasi della tua eccitazione. È completamente impermeabile, così puoi divertirti anche in acqua, sotto la doccia, in vasca… dove preferisci, è ricoperto di setoso silicone, che è carezzevole sulla pelle e rispetta le tue parti più delicate. Ed è bello da guardare oltre che da usare.

LELO_MASSAGGIATORE_LOKI WAVE

Quindi ? Cosa aspetti a provarlo?

Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento