Il lato oscuro del piacere: tutte le insidie del sesso

Dalle posizioni più acrobatiche, alle pratiche più estreme, dal bondage, allo spanking, ai sex toy fai da te: non si può certo dire che in questo blog non amiamo il brivido del rischio. Eppure ci sono alcuni casi in cui, anche se le premesse sono innocentissime, i risultati possono essere disastrosi. E sì, stiamo parlando di quegli incidenti che possono accadere durante l’amore.

Si tratta di casi rari, eh, ma, come si dice, prevenire è meglio che curare. Tanto vale essere informati allora!

L’allergia al liquido seminale

Esiste. È un fenomeno raro, evidentemente, ma esiste. Alcune donne sono dotate di un sistema immunitario così efficiente (e un po’ confuso), che sviluppa degli anticorpi in presenza dello sperma. Le conseguenze? L’insorgenza di prurito, irritazioni, gonfiore e arrossamenti proprio lì. La diagnosi, ovviamente, è spesso difficile, per la rarità del fenomeno e perché i sintomi vengono spesso associati ad altre cause, per cui è piuttosto raro che il medico prenda immediatamente in considerazione l’ipotesi che si tratti proprio di allergia allo sperma.

La soluzione

L’utilizzo del preservativo durante i rapporti sessuali  è quasi sempre raccomandabile, ma in questo caso è praticamente obbligatorio. In questo modo infatti si evita il contatto tra lo sperma e il corpo della donna e si risolve il problema alla radice. L’allergia può anche essere curata da un medico con un trattamento ad hoc.

Va detto inoltre che se l’allergia rende il rapporto decisamente meno piacevole (soprattutto il post), non impedisce tuttavia di avere bambini.

La frattura del pene

Sì, la immaginiamo, uomini in ascolto, la faccia che avrete fatto leggendo questa notizia, però è così, la frattura del pene è un’evenienza rara ma possibile, anche se il membro maschile non è certo dotato di un osso.  Il termine ‘frattura’ deriva dal fatto che, nel momento in cui si verifica, si sente una specie di ‘crac’, prima che il membro inizi a gonfiarsi e ad assumere un’inquietante colorazione bluastra.

Questo tipo di incidente si verifica quando l’uomo, troppo entusiasta, fa un movimento falso, mentre il pene è in erezione, che comporta che il pene si pieghi a metà e la rottura della ‘tonaca albuginea dei corpi cavernosi’ (se sei pronto a vedere delle immagini forti, puoi cercare questo termine su wikipedia).

La soluzione

Il miglior modo per prevenirla è non lasciarsi travolgere eccessivamente dall’impeto della passione e soprattutto non fare movimenti eccessivamente ampi che possano farti perdere, ehm, la giusta mira.

Se tuttavia, nonostante questi accorgimenti, il fenomeno si verifica comunque, occorre recarsi senza indugio al pronto soccorso. Immediatamente. Pena il rischio di danni permanenti.

La rottura del frenulo

A parole può fare meno impressione della frattura del pene, ma in realtà quando si verifica è piuttosto allarmante perché comporta un abbondante sanguinamento, più che dolore. Può avvenire durante una sessione di masturbazione troppo intensa, o durante i primi rapporti sessuali, perché il più delle volte è dovuta al fatto che l’uomo ha un frenulo molto corto, destinato a cedere prima o poi.

Le soluzioni

Anche in questo caso occorre tamponare il sangue e recarsi immediatamente dal medico, un urologo, che con un semplice intervento provvede ad allungare il frenulo in modo da evitare il rischio che la rottura si verifichi di nuovo nel futuro.

Altrimenti, una soluzione decisamente più definitiva è la circoncisione (la rimozione chirurgica del prepuzio).

IDRATANTE_PERSONALE

Gli oggetti inappropriati

Molti incidenti sono legati all’inserimento di oggetti (spesso ortaggi) impropri all’interno della vagina. Infezioni, sanguinamenti, reazioni allergiche… le conseguenze possono essere ben fastidiose e dolorose. E tuttavia, come abbiamo avuto modo di dire, l’uso del sex toy fai da te può essere molto divertente.

La soluzione

Per questo, crediamo, la soluzione migliore è sempre la via di mezzo. Benissimo usare la zucchina, se sei una persona abbastanza responsabile da scegliere un modello adatto alla tua anatomia, ricoprirla sempre di un preservativo e usare molto lubrificante.

Viceversa, se sei un’amante della stimolazione insolita ma non hai pazienza da dedicare agli accorgimenti necessari per neutralizzarne i rischi, il nostro consiglio è di rivolgerti a degli specialisti. Scegli un sex toy come un rabbit a doppia azione, se ami la doppia stimolazione e le sensazioni forti, o un semplice, morbido, minuscolo vibratore clitorideo se invece vuoi procedere più gradualmente. Avrai solo l’imbarazzo della scelta e la sicurezza è… assicurata!

La cefalea orgasmica

Si tratta di un dolore fortissimo alla testa che si verifica immediatamente prima o immediatamente dopo l’orgasmo. È un fenomeno che può verificarsi tra donne e uomini, anche se gli uomini ne sono più soggetti. Così come le persone che soffrono di emicrania in generale.

Le soluzioni

La medicina non è ancora venuta a capo dell’origine di questo fenomeno, e quindi non se ne conosce la cura. Potremmo suggerire l’astinenza, ma non ci sembra il caso. Ti può bastare se ti diciamo che a volte bisogna soffrire per provare piacere? No, vero?

La caduta

Dal letto, dentro la doccia, in piscina… sono molte le situazioni in cui gli amanti entusiasti perdono il controllo del mondo che li circonda e si ritrovano ad affrontare le conseguenze, spesso molto spiacevoli, di cadute rovinose.

La soluzione

In questi casi è la prevenzione. Inutile raccomandarvi di non perdere il controllo, perché tanto lo perderete. Meglio valutare i rischi di ogni situazione prima di lasciarsi andare. Avete intenzione di provare una posizione particolarmente acrobatica, chessò un cunnilingus sospeso? Abbiate l’accortezza di circondarvi di cuscini e materassi su cui sia morbido atterrare in caso di cedimenti.

Avete scoperto che l’idea di fare sesso nella doccia vi stuzzica? Provvedete lo spazio di maniglie supplementari e magari evitate di abbandonarvi alla passione quando siete ricoperti di sapone (e ben presto lo sarà anche il piano su cui appoggiano i vostri piedi). E compratelo quel tappetino antiscivolo che avete adocchiato nel negozio sotto casa!

Cercate insomma di fare ampio uso del buon senso, prima che la passione venga a oscurarvi ogni capacità di valutazione.

BENDA_IN_SETA

Il punto, alla fin fine, non è ovviamente quello di evitare il problema, perché il più delle volte il problema è imprevedibile. L’importante è sapere come affrontarlo nel caso in cui si manifesti. E non farsi rovinare il divertimento!

Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento