LELO_VOLONTE_Lo spanking o sculacciata erotica

Spanking: quando le sculacciate sono erotiche

La sculacciata erotica è diventata ormai così popolare, soprattutto dopo la pubblicazione del primo libro delle Sfumature che, con buona probabilità, l’hai già provata.

Il che non è affatto sorprendente: sculacciare è il modo migliore per aggiungere quel pizzico di dolore (quel tanto che basta) in grado di rendere un’esperienza erotica ancora più intrigante e moltiplicare le sensazioni.

Perché lo facciamo

In primo luogo, è uno dei modi più semplici per provare il brivido del BDSM senza bisogno di procurarsi alcun accessorio extra: tutto quello che serve è una mano, un paio di glutei da sculacciare e un po’ di energia da infondere nella suddetta mano (e una minima, ma davvero minima, capacità di mira).

Inoltre è abbastanza sicuro: davvero ci riesce difficile immaginare che una situazione del genere possa sfuggirti… di mano e, nel caso in cui ti trovassi nella posizione di chi riceve e la sculacciata fosse eccessivamente energica, siamo sicuri che sapresti ricondurre il partner alla ragione con una semplice occhiata.

Ma, volendo trascurare le motivazioni prettamente fisiche e abbastanza oggettive (quando sculacciamo la nostra mano si trova praticamente a contatto con i genitali del partner; quando veniamo sculacciati le sue ardenti carezze fanno sì che una gran quantità di sangue vada a irrorare le nostre zone erogene), esistono una serie di altri motivi che rendono questa pratica così erotica, e che variano da persona a persona.

Molti lo amano perché amano sentirsi dominatori e altri lo amano per l’esatto contrario, perché vogliono essere dominati.

Leggi anche: Sei più master o più slave? Piccolo dizionario BDSM

Alcune coppie lo provano semplicemente per rendere il sesso più intrigante.

E, ovviamente, lo spanking è eccitante per entrambi i partner, per chi lo pratica e per chi lo riceve, soprattutto se si rispetta una certa etichetta:

  • I colpi vanno indirizzati nella parte bassa dei glutei, quella più carnosa, e nella parte alta delle cosce, per lo stesso motivo;
  • Ogni sculacciata dovrebbe essere seguita da una carezza leggera;
  • Le sculacciate non dovrebbero mai essere così forti da lasciare un’impronta, a meno che non sia richiesto espressamente dal partner che le riceve (alcune coppie trovano eccitante osservare i segni lasciati dalla mano del partner attivo, una volta che la pratica è finita, anche semplicemente per dedicarsi a una specie di ‘aftercare‘, magari con dell’olio nutriente, sempre da parte del partner ‘attivo’ nei confronti di quello che ha ‘subito’ lo spanking. E usiamo le virgolette perché è ovvio che lo spanking deve essere una scelta consenziente, altrimenti smette di essere gioco e diventa violenza);
  • È bene che il partner che sculaccia si tolga anelli, braccialetti, orologi e tutto quanto potrebbe inavvertitamente ferire l’altro;
  • Per aggiungere pepe a una situazione già piccante, il partner che viene sculacciato può essere legato. E/o bendato. Offre una vista ancora più sexy a chi sculaccia, chi viene ‘punito’ si sente ancora più impotente e si può concentrare ancor di più sulle sensazioni…

E questi sono, diciamo, i preliminari.

Adesso assicuratevi che il partner che subisce la sculacciata si trovi nella posizione adatta:

  • Il partner attivo dovrebbe sedersi a bordo del letto;
  • Il partner passivo dovrebbe mettersi a faccia in giù, con il bacino in grembo all’altro;
  • In alternativa, il partner che riceve può mettersi a quattro zampe sul letto mentre l’altro è in piedi di fianco;

In questo modo, non solo vi trovate entrambi in una posizione confortevole, ma la vista, per chi sculaccia, è estremamente erotica, mentre chi viene sculacciato apprezza di trovarsi in una posizione sottomessa.

Leggi anche: Cinque posizioni in cui a dominare è l’uomo

Mezzi e tecniche

La mano

È il sistema più sicuro ed… economico! Puoi star tranquillo che difficilmente farai del male al partner e, allo stesso tempo, il contatto tra di voi è super diretto. Non c’è modo migliore per sentire le sue reazioni e aggiustare l’intensità della sculacciata di conseguenza.

Lo sculacciatore

È disponibile in una quantità di materiali e forme che cambiano in base alle sensazioni desiderate e procura una sculacciata decisamente più energica. Non cominciare mai una sessione di spanking direttamente con lo sculacciatore, costruisci un po’ di tensione a mano nuda prima di passare a quest’attrezzo.

Per amanti delle sensazioni forti.

LELO_ANNIVERSARY COLLECTION_THE ENFILADE_nero

Frustini e gatti a nove code

La varietà di frustini disponibile sul mercato è paragonabile forse solo alla varietà delle forme umane che sono destinati a stuzzicare e ciascuno di essi offre un tipo di stimolazione diversa. La lunghezza del frustino, il materiale con cui è realizzato ma, soprattutto, la forma, giocano un ruolo essenziale nel tipo di sensazione che regalerà.

Quindi, se compri un frustino da usare sul partner, scegli solo il modello e il materiale che useresti anche su di te. O compralo insieme a lui.

Consigli per dare il massimo

Comincia piano

Magari con un massaggio dei glutei che comprenda carezze e una gentile stimolazione delle natiche, prima di dedicarti al piatto forte. Serve a costruire l’anticipazione e il contrasto tra la carezza e la prima sculacciata sarà estremamente eccitante.

Prendi bene la mira

Come dicevamo all’inizio, è la zona più carnosa dei glutei quella che deve essere colpita, ovvero la parte più bassa e quella dove le natiche incontrano le cosce. Le vibrazioni delle sculacciate risuoneranno nei genitali del partner (in particolare se è donna).

Aggiungi un cuscino

L’alleato più umile e uno dei più preziosi delle nostre sessioni amorose, che spesso trascuriamo perché, a torto, ci sembra la cosa meno erotica che possiamo trovare in camera da letto.

Se il partner che riceve lo spanking è nella posizione che ti abbiano suggerito più in alto, ovvero messo per traverso sopra  le ginocchia di colui che sculaccia, provate a piazzare un cuscino sotto la sua pancia. In questo modo avrà i fianchi sollevati, il che aiuta chi sculaccia a prendere meglio la mira e chi viene sculacciato ad assorbire i colpi.

Prova con le palline

Se sei tu quella che riceve le sculacciate, prova a indossare delle palline della geisha durante la ‘punizione’. Le palline vibreranno ad ogni colpo risuonando dentro di te, creando un mix perfetto di dolore e piacere.

LUNA_NOIR

E tu, hai qualche suggerimento per noi? Lasciaci un commento qui sotto, vogliamo sapere tutto!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere ogni settimana

• I nostri consigli per l’amore e il sesso
• Offerte esclusive sui LELO del tuo cuore
• Le storie più eccitanti e sensuali

Inserisci qui sotto il tuo nome e il tuo indirizzo email



Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento