Giornata Mondiale dell’Orgasmo: tutti i risultati del sondaggio di LELO

In occasione della Giornata Mondiale dell’Orgasmo che si celebra in tutto il mondo il 31 luglio, ti proponiamo i risultati di uno dei sondaggi più divertenti che abbiamo mai svolto (e sì che ne abbiamo fatti di strani!).

Cominciamo col dire che i partecipanti sono stati 2200 da 21 Paesi diversi.

Quale Paese ha il primato del NUMERO di orgasmi?

La Norvegia. Ebbene sì. Tutti a immaginare i popoli del nord come freddi e poco passionali, invece, a quanto pare, è proprio il contrario. C’è da dire che il clima gioca a loro favore: cosa fare di meglio nelle lunghe sere dei lunghi inverni, che dedicarsi al reciproco o autonomo piacere? Fatto sta che circa un terzo (35%) dei Norvegesi ha dichiarato di avere almeno un orgasmo al giorno.

Però adesso, prima che ti fiondi a fare piani per il tuo trasloco definitivo, sappi che non tutto l’ardore risiede al nord: ben il 2.54% dei Tedeschi ha dichiarato di non aver mai provato un orgasmo. Che ti potrà sembrare anche una cifra di poco conto, ma è pur sempre la più alta di tutti e 21 i Paesi che hanno partecipato al sondaggio. Un primato non invidiabile.

La curiosità: La media generale di orgasmi è 2-3 alla settimana, 1 nel caso del Brasile. Ma aspetta a cancellarlo dalla lista dei Paesi da visitare, come vedrai non sempre quantità vuol dire qualità (o passione).

E, soprattutto, preparati a leggere uno dei risultati che più ci riempie di orgoglio

Quale Paese ha l’orgasmo PIÙ INTENSO?

L’Italia, caro lettore e amata lettrice. Insieme alla caliente Spagna e al Cile. Il 10-13% dei partecipanti al sondaggio di questi 3 fortunati Paesi ha riferito di provare orgasmi mozzafiato.

Vuoi sapere il voto che il 2% degli Australiani ha assegnato alla qualità del proprio orgasmo? Un misero 1 su una scala da 1 a 10 (!).  E, anche se il 2% ti può sembrare poco, sappi che, come nel caso della Germania, è la percentuale più alta fra tutti i Paesi. Ma l’Australia è anche il terzo Paese per frequenza di orgasmi, un’idea che, diciamo, fa più giustizia a quell’immagine di surfisti  e modelle a piede libero in giro per spiagge incontaminate che tutti abbiamo in mente.

La curiosità: Forse che l’intensità dell’orgasmo diminuisce con la quantità di orgasmi che proviamo? Non lo vogliamo credere!

Leggi anche: 10 curiosità sull’orgasmo che ancora ignoravi

Quale Paese ha l’orgasmo PIÙ RUMOROSO?

Eccoli che tornano a noi: i Brasiliani che, con tanto stupore avevamo scartato all’inizio, sono, senza ombra di dubbio, la nazione più rumorosa a letto con uno strabiliante 65% che distacca paurosamente i secondi classificati, ancora una volta i Norvegesi, a cui basta un misero 39.9% per piazzarsi al secondo posto. Potremmo quasi affermare che i Brasiliani sono più rumorosi di tutto il resto del mondo messo insieme.

I più discreti? I Portoghesi: 42% di loro afferma di non emettere assolutamente alcun suono al momento del massimo piacere, seguiti a ruota dai Danesi. Ma, diciamo, nella media più o meno tutte le nazioni hanno affermato di essere rumorose, a volte, a letto.

La curiosità: Non sembra esserci alcuna relazione tra le esternazioni che produci al momento dell’orgasmo e la qualità dello stesso. La tendenza o meno di vocalizzare il proprio piacere sembra piuttosto essere culturale.

Leggi anche: Urlare e gemere a letto: ecco cosa dice la scienza

ALTRE SCOPERTE INTERESSANTI

  • Regno Unito – L’11% degli Inglesi ha almeno 1 orgasmo al giorno. Che ne è stato del ‘No Sex Please, We’re British’?
  • Stati Uniti – La maggior parte degli americani (il 28%) ha affibbiato 7/10 all’intensità del proprio orgasmo. Una sufficienza piena, dicci tu se può bastare o meno.
  • Croazia – Subito dietro i Norvegesi, ma non per quantità di orgasmi, bensì per rumorosità, ci sono i Croati (37.5%).
  • Svezia – Il 41% degli Svedesi ha 2/3 orgasmi a settimana. Nient’affatto male.
  • Australia – L’Australia è tra le nazioni più discrete in assoluto: più di un terzo dei suoi partecipanti afferma di essere molto silenzioso.
  • Francia – Il 10% dei Francesi ha dichiarato di essere rumoroso al momento dell’orgasmo solo se in compagnia (e la cosa ha abbastanza senso).
  • Canada – L’1.15% dei Canadesi non ha mai sperimentato un orgasmo. E, esattamente nella stessa percentuale, dà voto 1 (su 10) alla qualità del proprio orgasmo.

Leggi anche: 8 buone abitudini che aumentano la potenza del tuo orgasmo

I risultati di questo sondaggio sembrano scardinare tutti i nostri pregiudizi: è arrivato il momento di disfarci di tutti i vecchi cliché. E buona Giornata dell’Orgasmo a tutti noi!

P.s. Aiutarti ad avere tutti gli orgasmi che vuoi è il nostro mestiere. Per saperne di più, eccoti una lista (non esaustiva) di tutte le domande che ci siamo fatti e le risposte che ci siamo dati. 🙂

La guida definitiva all’orgasmo femminile
L’orgasmo maschile: chimica, meccanica, curiosità
Sei venuta? Come capire se lei ha avuto un orgasmo
Il gap dell’orgasmo e il diritto alla parità del piacere
Nipplegasm: se i capezzoli ti portano all’orgasmo
Il piacere inaspettato dell’orgasmo accidentale
Orgasmo: c’è anche quello da allenamento
Edging: spingersi al limite dell’orgasmo per un piacere illimitato

… e questi sono solo alcuni degli argomenti che abbiamo trattato. Inserisci la parola ‘orgasmo’ nella chiave di ricerca del blog e diventa un(a) pro del piacere!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per ricevere ogni settimana

• I nostri consigli per l’amore e il sesso
• Offerte esclusive sui LELO del tuo cuore
• Le storie più eccitanti e sensuali

Inserisci qui sotto il tuo nome e il tuo indirizzo email



Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento