Il parere dell’inesperta: la prima volta che ho usato SMART WAND

Se devo raccontare la prima volta che ho usato la SMART WAND della LELO non saprei bene quale scegliere perché ci sono state due prime volte e sono molto diverse. L’abbiamo comprata insieme io e il mio ragazzo, che siamo due sportivi e la wand della LELO è una delle più grosse che c’è, si ricarica e è impermeabile. Sto parlando della LARGE. È abbastanza cara, ma siccome l’abbiamo comprata in due e comunque abbiamo letto molte recensioni e abbiamo visto che la LELO ha una buona reputazione in fatto di qualità, abbiamo pensato di fare questo investimento.

LELO_SMARTWAND_LARGE_VIOLA

La prima volta che l’ho provata in assoluto è stata una sera, dopo la mia solita nuotata: ho avuto un crampo al polpaccio in acqua, che è una cosa che mi capita spesso. Per questo so anche come farmelo passare, quindi ho continuato a nuotare ma il fastidio mi è rimasto e quando sono tornata a casa l’ho detto al mio ragazzo e lui mi fa, perché non provi con la magic wand. Ho scoperto così che era arrivata quando io non c’ero e lui s’era scordato di dirmelo. Tipico!

L’ho appoggiata lì dove sentivo il fastidio, l’ho accesa e wow! Davvero è molto potente. Li per lì ovviamente non è piacevole, o meglio, non sempre. Come quando vai a fare un massaggio, di fondo è un’esperienza bellissima (se ci sanno fare), ma ti può fare anche male. Con la wand è la stessa cosa, soprattutto se la usi, come facciamo noi, più che altro per liberarti di contratture, strappi o anche dolori generici. Non dico che la usiamo tutti i giorni, ma molto spesso. Ha una forma molto comoda per usarla anche da soli perché è un po’ ricurva, ma quello che noi facciamo generalmente è che ce la passiamo a vicenda: tipo io la do al mio ragazzo e lui la usa sulle mie spalle e sul mio collo, o sulla parte posteriore delle gambe. Non perché sia impossibile arrivarci da soli, ma ovviamente è molto più rilassante se è qualcun altro a farlo al posto tuo. È molto intensa, ma si può regolare e ha questo sistema che più la premi contro la parte, più il massaggio diventa forte. E viceversa: se diventa troppo forte per te basta allontanarla un po’.

Quindi niente, l’abbiamo usata così per un paio di mesi e anche se ovviamente so benissimo che la LELO fa oggetti erotici, noi in realtà al suo sito ci siamo arrivati attraverso la ricerca della magic wand, quindi per un po’ non ci abbiamo pensato. Poi è successo che siamo partiti per un week end in una specie di resort di lusso. È una cosa che facciamo ogni tanto, ci prendiamo tre giorni che passiamo in questi posti bellissimi, che spesso hanno anche la spa. Se prenoti in anticipo si trovano delle ottime offerte. E siccome noi a casa abbiamo solo la doccia, ma invece in hotel ci sarebbe stata la vasca circolare, ho pensato di mettere in valigia anche il massaggiatore, che ero curiosa di provarlo in acqua, in una situazione pero’ rilassata.

Fan del sesso in acqua? Scopri come farlo con un sex toy!

CONTINUA A LEGGERE

Quindi niente, arriviamo, ceniamo, beviamo un po’ più del solito e quando torniamo in camera decidiamo di inaugurare la vasca circolare. Sono quelle vasche enormi dove dentro c’entrerebbero 4 persone. Quindi ci mettiamo a mollo io e il mio ragazzo e ovviamente la situazione si fa subito interessante. E allora non so, è come se tutte le informazioni avessero cliccato insieme all’improvviso. Sono uscita dalla vasca e sono andata a prendere la magic wand e l’ho data al mio ragazzo. Eravamo seduti uno sopra l’altro, come quella scena di Pretty Woman, solo che il mio ragazzo stava dietro e io stavo davanti. Quindi lui inizia a usare la wand sott’acqua e ovviamente l’effetto è molto smorzato. Inizia a massaggiarmi la schiena, la pancia, l’interno delle gambe e per me poteva finire lì, nel senso che: 1. ero già a buon punto; 2. avevo preso la wand solo per scaldarci, perché appunto è super potente e mai avrei immaginato di usarla in qualsiasi altra parte del corpo.

SMART_WAND_LARGE

Invece lui continua a passarmela sulle gambe e lo sento che si avvicina sempre di più al punto nevralgico e dentro di me pensavo ‘Ma che sei matto?’, ma poi in verità ero curiosa, perché appunto l’effetto dell’acqua smorza un po’ tutto. E lui a un certo punto me la mette proprio lì davanti, senza appoggiarla, solo facendomi sentire le vibrazioni attraverso l’acqua ed è stata una delle situazioni più eccitanti ed erotiche della mia vita.

MIA 2, SIRI 2 e SONA: qual è il migliore tra questi 3 vibratori per il clitoride?

CONTINUA A LEGGERE

Da allora la uso spesso anche per eccitarmi. Ho letto che ci sono donne che la usano direttamente così com’è per un massaggio delle zone erogene esterne. Io in realtà la uso sempre mascherata da qualcosa: o in acqua, o coprendola con un tessuto o attraverso i vestiti. È davvero un oggetto dalle molte funzioni!