Home / BDSM /
LELO_Volonte_Giornata Internazionale del BDSM

La Giornata Internazionale del BDSM

Lo sapevi che esiste una Giornata Internazionale del BDSM? Probabilmente no. Ma soprattutto sapevi come è nata e perché si celebra proprio il 24 luglio? Lo abbiamo chiesto a Miss Taboo ed ecco cosa ci ha risposto.

Non molti sanno che il 24 luglio è la Giornata Internazionale del BDSM. E ancora meno persone conoscono l’aneddoto che sta alla sua origine.  Per cominciare diciamo che ha origine a Barcellona, grazie al club BDSM più storico d’Europa.

Ho la grande fortuna di vivere vicino a un luogo mitico della città di Barcellona, il club Rosas Cinco, fondato nel 2002 da Kurt Walter Fisher, uno svizzero residente a Barcellona, appassionato di BDSM.

Questo club detiene due primati che pochissime persone, anche negli ambienti BDSM, conoscono:

  • È stato il primo club BDSM d’Europa, anche se poi molte altre grandi città ne hanno seguito l’esempio;
  • La sua seconda grande iniziativa è stata quella di promuovere, nel 2003, la creazione di 24/7, un evento per celebrare questo stile di vita e tutti i suoi appassionati sostenitori.

Leggi anche: Sei più master o più slave? Piccolo dizionario BDSM

Perché il 24° giorno del 7° mese?

Nella terminologia BDSM, 24/7 è il modo per indicare quel tipo di rapporto in cui i giochi di dominazione e sottomissione non hanno soluzione di continuità e il sub è disponibile al dom 24 ore al giorno, 7 giorni su sette.

Come si celebra la Giornata Internazionale del BDSM?

Generalmente il club Rosas Cinco organizza in prossimità di questa data innumerevoli manifestazioni: dalle lezioni, ai concerti, alle esibizioni di Shibari, si fondono forme diverse di arte per infrangere gli stereotipi che circondano la comunità BDSM. Ma ovviamente quest’anno le cose vanno un po’ diversamente, come puoi capire dalla loro pagina Facebook e le celebrazioni sono rimandate a data da destinarsi.

Questo però non ti impedisce di festeggiare con il tuo dom o il tuo sub, organizzando una giornata particolare, o semplicemente facendovi un regalo davvero prezioso (e un investimento per i vostri futuri giochi): un paio di manette in pura seta? Un plug anale d’oro? Un’intera valigetta piena di maliziosi oggetti…?

Se invece sei uno dei tanti (sempre più) curiosi, che vorrebbe provare ma non osa, che è attratto da questo mondo ma ne è anche spaventato, questa potrebbe essere l’occasione per osare una sessione di bondage dolce o di un più ardito spanking

Alla fine, è la giornata ideale!

Leggi anche: 4 posizioni per divertirsi con lo spanking durante il sesso

Chi è Valentina Grandi

Pugliese di nascita, milanese di adozione, Valentina vive al quarto piano senza ascensore. Sarà per questo che ha scelto un lavoro che può fare anche da casa. Ama i negozi vintage, i vecchi cinema e Milano.

Lascia un commento