Prova il menu del sesso

E tu? Hai mai pensato a un menu del sesso?

Vai al ristorante e scegli tra una serie di succosissime pietanze quella più adatta alle tue voglie del momento? Lo stesso potresti fare durante un incontro amoroso. Basta portarsi un po’ avanti a compilare un vero e proprio menu sul modello di quello che troveresti sul tavolo di qualunque locale. Ma questa volta, invece che tra una margherita e una napoletana, potresti trovarti a scegliere tra il sesso orale e il rimming, lo spanking o delle tradizionalissime coccole. 

Pensi che sia una cosa super sexy, interessante e che potrebbe fare del gran bene alla tua coppia? Non hai che da leggere più avanti!

Il menu del sesso, che cos’è?

Il menu del sesso è, come ogni menu che si rispetti, una lista, in questo caso di attività, che ti piacciono, che non ti piacciono, che vorresti provare, che forse vorresti provare, che assolutamente non vuoi provare. 

Lo puoi organizzare come un menu vero e proprio, dividendolo in:

  • Antipasti: le cose che ti piace fare prima del sesso;
  • Portate principali: le cose che consideri l’atto principale;
  • Dolci: quello che vorresti o ti piacerebbe fare dopo.

Il menu del sesso può essere dettagliato quanto vuoi, può essere un lavoro artistico in carta o cartoncino, o una lista digitale sul tuo telefono o pc, da aggiornare e condividere con il partner.

Il menu del sesso, perché sceglierlo

Per mantenere vivo il desiderio. Sono molte le coppie, specie di lunga data, che faticano a mantenere viva la scintilla della passione. Vuoi per i troppi impegni quotidiani (soprattutto nel caso in cui si abbiano dei figli), vuoi perché, quando si vive a stretto contatto si finisce, quasi inevitabilmente, per darsi per scontati e si perde un po’ di mistero agli occhi dell’altro.

Un menu del sesso può essere un modo per ricordarci di fare sesso. Come una cena fuori ci ricorda che siamo una coppia che dovrebbe dedicarsi dello spazio per parlare e corteggiarsi, indipendentemente dal numero di anni che si sono trascorsi insieme, così un menu del sesso dovrebbe ricordarci che dobbiamo dedicare del tempo anche ai nostri scambi amorosi. 

Per aiutare la comunicazione. Ma non solo, il menu del sesso è una specie di scrigno delle nostre fantasie, dei desideri, un contenitore di tutto quello che vorremmo fare e provare, che ci permette di comunicare anche le fantasie più inconfessabili. Soprattutto se tu e il partner faticate a parlare di sesso, per timidezza, riservatezza, pudore, magari persino per mancanza di tempo, un menu che sottoponete all’attenzione dell’altro senza bisogno di altre parole, può essere un eccitantissimo sostituto della conversazione, altrettanto (se non più esaustivo)!

Per migliorare il sesso tra voi. Come spesso accade, mettere i nostri pensieri nero su bianco ci aiuta a comprenderli meglio, a esplorarli, ci dà l’opportunità di riflettere su cose che, troppo spesso, affidiamo all’istinto. Riflettere sulle tue fantasie, su quello che vorresti fare con il/la partner, oltre ad essere estremamente eccitante, ti permette di prendere le redini della tua vita sessuale, di riflettere su quello che ti fa star bene e cercare di ottenerlo.

Per comprendere meglio la vostra sessualità. Nel momento in cui hai, nero su bianco, una sfilza di cose che ti piacciono, ti incurioriscono o che hai voglia di provare sei ai proverbiali inizi. Ma hai uno schema molto dettagliato da cui partire. E siccome, visto che siamo in tema di menu, la fame vien mangiando, ci sono ottime probabilità che da cosa nasca cosa, che, man mano che esplori una fantasia, tu scopra un corollario di altre attività che ti incuriosiscono allo stesso modo. 

Come creare un menu del sesso

Come introdurre l’idea al/la partner

Anche se, nel sesso, l’effetto sorpresa può essere molto molto eccitante, quando si tratta di un menu del sesso, è probabilmente una scelta migliore decidere di comunicare al partner il tuo desiderio di provarlo. Per dare modo anche a lui/lei di compilarlo o, perché no, per crearne uno insieme. 

Se poi l’altro non condivide il tuo entusiasmo, non lo forzare, lascia passare un po’ di tempo e poi torna all’attacco. Dopo aver avuto modo di familiarizzarsi con l’idea, potrebbe avere un atteggiamento più aperto. 

Sii egoista

Non è questo il momento di mostrarsi generosi. Questo è il momento di mettere le tue esigenze e i tuoi desideri in primo piano. L’altro, ovviamente, dovrà fare lo stesso. In questo modo avrete una lista veritiera dei vostri desideri e delle vostre preferenze che, magari, non sarà esaustiva, ma che potrete sempre ampliare, correggere, integrare. Se la timidezza ti attanaglia, parti dalle cose più basiche, quelle che non ti vergogni di confessare, sia pure per iscritto. E vedrai che, man mano, diventerete entrambi più spigliati ed espliciti.

Cartaceo o digitale?

E adesso, parlando dell’ ‘oggetto’ menu vero e proprio, cosa scegliere? Ovvio che la versione cartacea ha un fascino senza tempo, soprattutto se pensate di usarlo durante i vostri giochi erotici. 

Vuoi mettere la scena? Tu che gli chiedi ‘Passami un po’ la carta?’, come se stessi scegliendo un vino. Lasci scorrere il dito sulle attività più erotiche che le vostre fantasie hanno partorito e poi finalmente scegli. Il menu cartaceo ha un suo assolutissimo perché.

Ma, come sempre accade, ci sono molti vantaggi anche per la scelta del digitale. La discrezione prima di tutto, in quanto i rischi che finisca nelle mani sbagliate sono infinitamente meno di quelli della versione cartacea. Ma non solo, la versione digitale è sicuramente più facile da condividere e da modificare ed è molto più semplice creare un menu unico che comprenda i desideri di entrambi. 

Una soluzione di compromesso potrebbe essere quella di partire da una bozza digitale e passare alla carta solo quando si è arrivati a una versione che suona il più definitiva possibile. 

Alcuni esempi di quello che potrebbe essere compreso nel vostro menu

Ovvio che il tuo menu del sesso è tuo ed è il menu più personalizzabile che esista, ma potrebbe essere interessante suddividerlo in tre portate (o atti):

  • Antipasti: qui vanno tutte le cose che ami fare come preliminare al sesso e che ti fanno venire voglia di farlo. E non devono essere necessariamente attività sessuali. Se niente ti eccita di più che un massaggio da parte del partner, mettilo nella lista!
  • Portata principale: quello che ti piace considerare l’attività principale. Banalmente, il rapporto sessuale. Ma in realtà molte attività possono andare sotto questa denominazione, dal sesso orale all’anale, allo spanking al bondage… insomma, tutte quelle attività dopo le quali, in genere, ti senti sufficientemente appagato da desiderare una pausa. Chiaramente nel menu vanno anche indicati i ‘contorni’, le attività che ti piace fare a condimento dell’avvenimento principale, può essere parlare sporco o sculacciare, guardarsi negli occhi o farlo vestiti.
  • Dolci: cosa adori fare quando tutto è finito e tu il partner tornate ad essere due entità separate? Una doccia insieme? Coccole infinite? Mangiare? Mettilo nel menu!

A tua scelta, il menu può includere anche cose che non ti interessano particolarmente ma che forse, chi lo sa, potrebbero rivelarsi interessanti. E quelle che proprio no, grazie. 

Quindi, che dici? Sei già lì che cerchi template online per il tuo menu del sesso? Buon divertimento!

OFFERTE LAMPO: FINO AL 40% DI SCONTO + 1 SEX TOY GRATIS

X