Tutte le gioie del sesso in auto (e qualche ammaccatura)

Chi non l’ha fatto almeno una volta alzi la mano. Per necessità, per trasgressione, per passione, ci sono mille motivi per fare sesso in automobile. Spazio confinato e riservato ma pubblico al tempo stesso, questa piccola casa a quattro ruote ci accoglie come l’abbraccio di un amante generoso, pronto a lasciarci andare non appena ci viene voglia di esplorare il mondo là fuori, ma sempre disponibile ad accoglierci di nuovo nella sua intimità rassicurante.

Perché in macchina

I piaceri del nomadismo

Se non si abita sotto lo stesso tetto, se si è una coppia clandestina, se si vive a una certa distanza, se si è giovani e non si dispone di una casa, se la passione ci sorprende all’improvviso, se in casa è troppo caldo o freddo, se il panorama che possiamo vedere dai finestrini dell’auto è mille volte più bello di quello che vedremmo dalla finestra di casa.

Se siamo randagi dentro e le scomodità non ci scoraggiano, ma anzi.

Per spezzare la routine

Ok le avete provate tutte, il brivido della lavatrice nello stanzino delle scope e quello della lavastoviglie in cucina, avete persino inaugurato il balcone in una domenica d’agosto in cui la città era deserta… la macchina è il compromesso perfetto tra la rassicurante normalità di farlo dentro casa e la spiazzante novità di trovarsi completamente all’aperto.

Per claustrofilia

Essere praticamente gomito a gomito in un luogo chiuso e tiepido può facilmente generare pensieri maliziosi, e essere visibili solo a mezzobusto ha i suoi vantaggi. Diciamo che ci vengono in mente un paio di modi per ingannare l’attesa mentre siamo in coda.

Perché proibito è sexy

Quando siamo in macchina siamo comunque in un luogo pubblico. Anche se siamo parcheggiati in un angolo discreto, niente ci metterà mai completamente al riparo dalla pattuglia della polizia o dal passante occasionale. Per aggiungere all’eccitazione dei sensi quella di essere scoperti.

Per dar sfogo alla passione

A meno che non ci troviamo al volante di una decappottabile, il riparo offerto dall’automobile ci permette di assecondare la passione praticamente sempre. Basta fare qualche chilometro per trovare l’appostamento giusto, soprattutto se è sera.

Per vivere le fantasie

L’automobile è il luogo ideale per mettere in scena qualche fantasia maliziosa legata a un gioco di ruolo, del tipo l’autostoppista e il conducente intraprendente, o la fanciulla in panne e lo sconosciuto che l’aiuta, la poliziotta e il guidatore indisciplinato… ognuno ha i suoi preferiti.

Leggi anche: Dildo fai da te e altri sex toy… casalingui!

Geografia del sesso in macchina

Ok, fatto salvo tutto quanto detto sopra, la macchina rimane un posto scomodo in cui fare sesso. Quindi bisogna un po’ ingegnarsi e soprattutto trovare le posizioni adatte. Cominciamo col dire che quando siamo in macchina possiamo iniziare a scaldare i motori con un massaggiatore che la donna può indossare già durante il tragitto, mentre l’uomo regola la velocità delle vibrazioni muovendo il telecomando (ai semafori).

Le regioni anteriori

Comprendono i sedili. È qui che tutto comincia non appena vi fermate, tirate il freno a mano e togliete le chiavi dall’accensione (mi raccomando!).

  • Preliminari: ciascuno sul proprio sedile ci si inizia ad accarezzare lentamente per dei preliminari che non hanno niente da invidiare a quelli che avvengono nel ben più comodo letto.
  • L’amazzone: l’uomo arretra il sedile al massimo ma rimane seduto al suo posto e la donna si mette sopra di lui guardandolo in faccia. È la posizione più popolare per il sesso in macchina, offre alla donna la perfetta stimolazione del clitoride. E fastidiosi lividi da freno a mano il giorno dopo. Ma è bello comunque: gli amanti sono vicini, intimi e lo spazio ristretto li costringe a tenersi ancora più accostati. È anche perfetta per usare un sex toy per la coppia, proprio per non farsi mancare niente.
  • L’aratro: se il luogo, il clima e la forma della macchina lo consentono, la donna si può distendere sul cofano mentre l’uomo rimane in piedi davanti a lei. Ideale se ci si trova in riva al mare o in un luogo in cui è bello immergersi. O se si vuole provare il brivido di fare l’amore all’aperto. Chiaro che in questo caso potete sbizzarrirvi con tutte le posizioni per fare sesso in piedi.

Le zone posteriori

Possono essere leggermente più comode dei sedili anteriori, ma dipende molto dal modello di macchina.

  • Il 69: è perfetto per i sedili posteriori, perché a meno che non abbiate un’automobile veramente grande, difficilmente potrete stare completamente sdraiati e il 69 dà molte gioie anche con la gambe piegate. Uno di fronte all’altro ma al contrario, ovvero testa contro piedi (diciamo così), ci si dedica contemporaneamente al sesso orale prendendosi cura l’uno dell’altra, l’altra dell’uno
  • Il missionario: se avete un modello di macchina in cui lo schienale dei sedili posteriori può essere abbassato, sarete in grado di sconfinare dentro il cofano e allora avrete a disposizione uno spazio davvero simile a quello di un letto. Magari con vista cielo. Lui sopra a proteggerla, lei sotto ad accoglierlo, la posizione del missionario è perfetta per dare una svolta romantica al vostro incontro automobilistico, anche perché occupa pochissimo spazio a livello verticale.
  • Il cucchiaio: come sopra, ma al contrario, o meglio di spalle. Lei si mette su un fianco, lui la abbraccia da dietro, pancia contro schiena e gli altri organi posizionati di conseguenza. Perfetta per stimolare il punto G e per sentirsi al riparo in un nido caldo e accogliente.

Qualche dritta in più

  • La macchina deve essere ferma. Può sembrare una raccomandazione inutile, ma purtroppo non lo è. Macchina ferma, motore spento, chiavi estratte. Per la sicurezza vostra e degli altri.
  • La scelta del luogo è fondamentale. Isolato ma non troppo. Idealmente in campagna, ai bordi di un bosco o in riva al mare. Meno poetici ma più pratici i parcheggi sotterranei. Chiaramente non quelli di un ipermercato nell’ora di punta.
  • Vestitevi bene: gonne e calze autoreggenti per le donne e pantaloni morbidi per gli uomini sono estremamente pratici. Oltre che super sexy.
  • Occhio al freno a mano, ai sedili e agli specchietti retrovisori, le parti dell’auto più danneggiate dagli incontri amorosi.
  • Fare sesso in macchina viene equiparato a compiere atti osceni in luogo pubblico e in passato hanno fatto discutere alcune sentenze della Cassazione molto severe nei confronti di coppie sorprese ad amoreggiare anche in zone appartate e di notte. Diverso è il caso se si ha l’accorgimento di oscurare i finestrini. Vi ricordate quando giravano quei modelli di macchina con le tendine? Potrebbero tornare di moda!